Led lenser o petzl?

Serve un consiglio per un nuovo acquisto? Chiedete qui. Nella sezione shop on line per vedere la lista dei rivenditori convenzionati
Rispondi
Avatar utente
Steve1960
Messaggi: 2466
Iscritto il: 31/10/2015, 14:59
Località: Roma

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Steve1960 » 30/06/2020, 11:24

Faccio presente che l'autore di un post o più post, è il "proprietario" e il "responsabile", morale e soprattutto legale del suo contenuto, è fatta salva agli "autori" la possibilità di "modificare" "cancellare" e altresì chiedere a chi ne ha "condiviso" i contenuti di cancellare e/o modificare i post, senza dover dare spiegazioni o giustificazioni, in sostanza il post "pubblicato", non è proprietà "intellettuale" (salvo diversi accordi scritti e sottoscritti da entrambe le parti) del proprietario della "piattaforma", su cui è pubblicato, ma resta "esclusiva" proprietà di chi li scrive, quindi se voglio scrivo e cancello come mi pare, se qualcuno si risente del fatto che i post vengono cancellati è solo un problema suo, evidentemente non conosce le regole dei Forum... :notabene:

Precisiamo inoltre, il proprietario della piattaforma, qualora il post contenga offese riguardo a partecipanti al Forum o persone esterne, ha l'obbligo e non la facoltà, di rimuovere quanto prima le offese e di non distruggere il contenuto del post, lasciandolo a disposizione dell'A.G. per "eventuali" contenziosi legali... :notabene:

Ritornando a bomba sull'argomento, tutte le "pile" e tutte le "batterie", essendo dei piccoli "concentrati" di sostanze chimiche, che emettono energia elettrica, sono a rischio "incendio", che è il rischio "primario" nell'uso di questi "emettitori" di energia elettrica, come tutti ben sanno, questioni di fisica spicciola, all'aumentare della temperatura aumenta la pressione, se questo avviene in ambienti a tenuta "stagna" comporta al raggiungimento della pressione "giusta" il cedimento dell'involucro contenente la pila o la batteria, più è robusto l'involucro, più pressione ci vuole per romperlo, ergo più il contenitore è robusto, più è la pressione necessaria per romperlo, quindi maggiore dovrà essere la temperatura da raggiungere affinché questo accada, le conseguenze sono, che una volta che la temperatura ha raggiunto un'intensità tale, in modo che la pressione interna raggiunga il punto di "rottura", più forte sarà il "botto" risultante... :torciata:

Poiché le sigarette elettroniche sono meno "robuste" delle torce, poiché "l'utente" medio, di questo "singolare" passatempo, è sullo "sprovveduto andante" se non peggio, complice la presenza di batterie "farlocche" e sigarette elettroniche alla volemose bene, qualche fenomeno è riuscito a farsi "scoppiare" in faccia questi "ordigni" improvvisati... :incomprensione:

Da qua, la necessità da parte delle case produttrici di batterie agli LiIon, che nascono tutte "sprotette", di scrivere sulla "buccia" isolante che le "veste", che questo tipo di batterie, può essere "usato", solo nella realizzazione di "pacchi batterie" protetti, da sovraccarico, sovrascarica, corto circuito, inversione di polarità (in genere questa avviene già negli utilizzatori seri, perché li danneggia) e qualsiasi altra "disfunzione" elettrica che il "genio" di turno, sicuramente si inventerà, per mettere se stesso e gli altri a rischio "Incolumità"... :o :o :o

Poiché il "fenomeno" che ha causato danni a se stesso e/o agli altri, avendo un Q.I. "adeguato" alla circostanza, non penserà di essere lui il "fesso" della situazione, ma dirà, "l'esperto" di turno nel Forum XYZ, mi ha consigliato questa batteria, bada bene mi ha spaccato i "marroni", dicendomi in tutti i modi possibili che è meglio non usare celle sprotette, che non bisogna cosarle così, ma bisogna cosarle cosà, però io essendo un genio dell'elettrotecnica, con un master in chimica e un mister in fisica, me ne sono fregato e l'ho fatta "deflagrare", allora faccio causa all'espertone e se trovo un Giudice che mi da ragione mi faccio pure "risarcire", da qua un consiglio prima di consigliare una cella "sprotetta" pensateci 100 volte e poi lasciate perdere... :notabene:
Ultima modifica di Steve1960 il 30/06/2020, 12:28, modificato 2 volte in totale.
Meglio una torcia oggi che il buio domani...

Avatar utente
Steve1960
Messaggi: 2466
Iscritto il: 31/10/2015, 14:59
Località: Roma

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Steve1960 » 30/06/2020, 11:27

Ilbo ha scritto:
29/06/2020, 23:41
Cioè aspetta secondo te mi devo documentare informare leggere per una C*Azzo di pila da testa. E cosa esistono a fare gli esperti di questo forum.. Mica ho chiesto la pappa pronta. Poi avessi tempo di andare a leggere informarmi studiare ogni cosa che compro.. Beati voi che avete giornate da 50 ore.
Dipende da quanto uno tiene alla sua "testa", purtroppo c'è questa tendenza a non informarsi, vuoi per pigrizia, vuoi per "oggettiva" mancanza di tempo, poi uno decide di informarsi come gli pare, se sta bene a lui sta bene a tutti... :asd: :asd: :asd:
Ultima modifica di Steve1960 il 30/06/2020, 12:02, modificato 1 volta in totale.
Meglio una torcia oggi che il buio domani...

Avatar utente
Steve1960
Messaggi: 2466
Iscritto il: 31/10/2015, 14:59
Località: Roma

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Steve1960 » 30/06/2020, 11:55

Faendal ha scritto:
29/06/2020, 10:36
In realtà quello che diceva Steve sulla batteria non é corretto, la batteria acebeam É protetta, solo che ha un limite molto elevato sulla corrente in uscita per consentirle le prestazioni richieste. Comunque le batterie non protette non sono "non sicure", richiedono solo qualche cautela in più, ma ci pensa già la torcia a proteggerle e proteggerti.
Quello che dice cose non corrette mi dispiace sei tu, stavamo parlando della Acebeam 21700 disponibile sul sito di Nkon, quella che si ricarica via USB "incorporato", poiché è lunga 73 mm se avesse anche il PCB che misura circa 5 mm, oltre al "microcircuito di ricarica" che ne misura 3 di mm, sarebbe stata lunga 78 mm, un po' troppo direi, tra l'altro nella descrizione della batteria del sito Nkon c'è scritto "unprotected" in Italiano sprotetta, inoltre l'ho cercata sul sito Acebeam "ufficiale" per "verificare" e non ho trovato questa batteria, forse si sono accorti dello "scivolone" e l'hanno tolta dal catalogo, poi com'è che è l'unica disponibile su Nkon, mentre quella che danno in bundle non c'è, la cosa puzza alquanto, magari non la vuole nessuno, ergo personalmente non la consiglierei, poi se uno la prende sono affari suoi, comunque poiché le 3 o 4 batterie USB, che mi sono "pervenute", insieme a torce che le davano in bundle, le ho praticamente "cestinate", non avendo bisogno di simili "accrocchi", per ricaricare le "mie" batterie", già mi sta sui "generis" la ricarica "integrata" su una torcia, però all'utente medio di turno "riconosco" che può far comodo, specialmente nei primi tempi, poi "inevitabilmente" quando la cella invecchia, ci vuole un qualcosa di più "adatto", almeno ogni tanto, una carica esterna con un charger "serio" non gli farebbe male, attenzione gli eventuali percoli, aumentano con l'invecchiare della cella, il deteriorarsi della guaina e le perdite di liquido (acido) che oltre a rovinare la batteria, rovinano anche la torcia, quindi anche se la si ricarica "internamente", è opportuno estrarla, quando non si utilizza la torcia per un tempo diciamo "lungo", pulire con un panno asciutto i contatti della batteria, verificare "visivamente", i contatti presenti all'interno della torcia, riporre la batteria negli "appositi" contenitori, mai lasciare delle piccole "centrali" elettriche quali sono le 18650 o meglio formati più "prestanti" quali le 26650/26700 e/o 21700/21750 a spasso "libere" in cassetti, borselli, zaini e chi più ne ha di contenitori "strani" ne metta, il rischio corto circuito sebbene remoto è possibile, magari all'aperto non scoppia, perché hanno una valvola di sfogo, ma se si "surriscalda" al punto giusto, non è meno grave se trova del "combustibile" visto che il "comburente" c'è un bel falò è assicurato... :lol:
Ultima modifica di Steve1960 il 30/06/2020, 12:30, modificato 1 volta in totale.
Meglio una torcia oggi che il buio domani...

Ilbo
Messaggi: 39
Iscritto il: 23/06/2020, 17:54

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Ilbo » 30/06/2020, 12:05

Buon dì.. Ma io infatti mi sono affidato a voi perché in materia sono ignorante. Ho paura di fare confusione. So che queste cose possono essere sottovalutate, ma possono arrecare molto danno.
Io ho chiesto, magari, sbagliando e richiedendo più volte..per paura tra i vari modelli di fare confusione.. Alla fine ho acquistato la torcia da voi indicata e suggerita.. Arriva oggi.. E le batterie che mi avevate consigliato(potete) sul sito nkon.
Una curiosità.. Sul sito ho pagato tramite bonifico..mi arriva la mail di conferma di ricezione bonifico? Grazie.

Avatar utente
Steve1960
Messaggi: 2466
Iscritto il: 31/10/2015, 14:59
Località: Roma

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Steve1960 » 30/06/2020, 12:21

Ilbo ha scritto:
30/06/2020, 12:05
Sul sito ho pagato tramite bonifico..mi arriva la mail di conferma di ricezione bonifico? Grazie.
Non lo so ho sempre pagato con Paypal, comunque se non mi ricordo male, mette la fattura nel pacco e soprattutto manda la "merce", di questi tempi non è una cosa da sottovalutare... :asd:

Una precisazione, una batteria protetta, dove il PCB si guasta, non può essere "mai" considerata pericolosa, in quanto un guasto a livello di elettronica, interrompe il "circuito" e quindi, la corrente non c'è verso che arrivi ai poli, se poi uno si "ingegna" a togliere la "protezione", di fatto otterrà una batteria "sprotetta", con però i poli "sporcati", dai residui di saldatura del PCB e del contatto al polo positivo, quindi ottiene uno "schifo" di batteria sprotetta, che stante l'esiguo costo delle nuove, il gioco non vale la candela, a parte poi che se uno non sa cosa sta facendo, rischia di farsi male sul serio, in genere, diciamo sempre, l'assemblaggio delle celle protette lo fanno i robot, quindi non hanno le manine sensibili alle alte temperature, la "minuscola" striscia di contatto, tra il PCB al fondello negativo e il bottone al polo positivo, in caso di corto circuito diventa rovente, se tocca la "ciccia" penetra di mm, prima che uno se ne accorga, sentendo puzza di "ciccia" bruciata... :torciata:
Meglio una torcia oggi che il buio domani...

Ilbo
Messaggi: 39
Iscritto il: 23/06/2020, 17:54

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Ilbo » 30/06/2020, 12:26

Prima hai detto che caricare la batteria esternamente non guasta.. Sai consigliarmene uno che fa al caso mio..? Già che ho fatto 30..

Avatar utente
Steve1960
Messaggi: 2466
Iscritto il: 31/10/2015, 14:59
Località: Roma

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Steve1960 » 30/06/2020, 12:46

Ilbo ha scritto:
30/06/2020, 12:26
Prima hai detto che caricare la batteria esternamente non guasta.. Sai consigliarmene uno che fa al caso mio..? Già che ho fatto 30..
Per adesso stai bene così, se hai 3 batterie in totale, diciamo per una trentina di uscite nemmeno se ne accorgono di come le stai caricando, unica cosa alterna l'uso delle batterie, non usare solo l'originale, in modo di "formarle" tutte al punto giusto, se hai preso le scatolette protettive, numerale o contrassegnale come ti pare, all'inizio della "notturna" non usare mai la batteria che hai ricaricato per ultima e così via, se non le "stressi" a morte è meglio, quindi non aspettare che la batteria sia completamente scarica, prima di cambiarla, fatti un planning mentale delle tue esigenze e se possibile, dividi il carico su tutte le celle a disposizione, per esempio devi stare 9 ore fuori in notturna, cambia le batterie ogni 3 ore, se stai fuori 6 ore cambia le batterie ogni due, le celle ti dureranno più a lungo, avrai sempre le prestazioni quasi al top della torcia, che non dovendo "sforzarsi" durerà essa stessa più a lungo, se il lavoro viene diviso tra tutte le "componenti" in gioco, viene meglio e con minor sforzo... :14: :14: :14:

Quando avrai bisogno "realmente" di un charger esterno, vedremo al momento cosa "offre" il mercato, in base alla qualità e al prezzo e sceglieremo il modello giusto da acquistare, inoltre non sai ancora se acquisterai anche la Acebeam H30r, in quel caso ci vuole un charger che "riceva" anche le batterie di quella torcia e nella fattispecie le scelte sono "limitate"... :14: :14: :14:

Qualcuno sa come la penso in merito alla ricarica dei "miei" accumulatori, però io ho una piccola "conoscenza" in merito, maturata in anni di "praticantato", per me il charger è un apparecchio di "primaria" importanza, sono dell''idea che chi meno spende, poi alla fine più spende, quindi un passo alla volta, di solito si fa quello giusto... :ok:
Meglio una torcia oggi che il buio domani...

Ilbo
Messaggi: 39
Iscritto il: 23/06/2020, 17:54

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Ilbo » 30/06/2020, 12:55

Ne ho 4.. Una originale e 3 acquistate.. 😜

Avatar utente
Steve1960
Messaggi: 2466
Iscritto il: 31/10/2015, 14:59
Località: Roma

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Steve1960 » 30/06/2020, 13:42

Ilbo ha scritto:
30/06/2020, 12:55
Ne ho 4.. Una originale e 3 acquistate.. 😜
Bene, allora se ti risulta comodo, dividi per 4 il runtime e il gioco è fatto, se è troppa roba da portare appresso, puoi portare la batteria nella torcia e la cella di riserva e fai il cambio a metà nottata, in ogni caso usa sempre celle differenti, non usare mai troppo una sola cella, tanto le LiIon anche se non le usi "decadono" lo stesso, così facendo stai bene per una quarantina di uscite in notturna, poi se son rose fioriranno... :ok:
Meglio una torcia oggi che il buio domani...

Avatar utente
Steve1960
Messaggi: 2466
Iscritto il: 31/10/2015, 14:59
Località: Roma

Re: Led lenser o petzl?

Messaggio da Steve1960 » 30/06/2020, 14:01

Anticipo la domanda che vuol dire "decadono", tutti più o meno siamo coscienti del fatto, che in natura nulla si crea e nulla si distrugge, banalmente il "fenomeno" chimico, legato all'emissione di energia elettrica, da parte delle pile o delle batterie, avviene perché ci sono degli elementi chimici che "eccitandosi" permettono il transito di elettroni, in un certo "verso", in un circuito chiuso, poiché questi elementi chimici, sono "sensibili" ad alcuni fattori esterni, la "resa" elettrica varia al variare di alcune circostanze, per esempio la temperatura, con il freddo le pile ma in particolare gli accumulatori non danno il meglio di se, con il caldo estremo sono a rischio esplosione, ecco perché si "consiglia" di non buttare nel fuoco, le pile o le batterie, ma da ragazzo chi è che non si è divertito a farlo, per vedere che "succedeva", inconsciamente quasi tutti, abbiamo fatto il nostro primo o anche secondo o terzo, esperimento chimico, da adulti è meglio non fare certe cose, analogamente questi elementi chimici, presenti all'interno delle pile/batterie, hanno un loro "decadimento", ovvero sia che usi le pile o le batterie, o che non le usi, le pile per questo hanno riportato sulla "buccia" la data di scadenza, per le batterie non si può dare una data certa, visto che dipende da come le si carica, come le si usa, eccetera, diventano con il passare del tempo meno efficaci, ovvero una pila/batteria nuova "emette" più energia di una pila/batteria dello stesso tipo, ma ormai "vetusta", quindi tenere le pile/batterie nel cassetto, inutilizzate, non è come tenere il vino in cantina, che col tempo "migliora", le pile/batterie se non le usate peggiorano e basta, quindi se uno le ha, tanto vale usarle, se uno ha tante batterie, che è una situazione diversa riguardo le pile, in quanto le batterie hanno una chimica "particolare", allora vanno conservate come vanno conservate, ma per questo ci sono capitoli già a sufficienza sul Forum, basta cercarli... :notabene: :notabene: :notabene:
Meglio una torcia oggi che il buio domani...

Rispondi