Curiosità sui Caricabatterie e batterie Ni-Mh

Nimh..LiPo...LiIo.....ecc.....
Rispondi
Spun
Messaggi: 6
Iscritto il: 25/11/2018, 20:29

Curiosità sui Caricabatterie e batterie Ni-Mh

Messaggio da Spun » 02/12/2018, 9:41

Salve a tutti spero di non sbagliare sezione in tal caso chiedo ai gentili moderatori di spostare la discussione.....
qualcuno mi potrebbe dare delucidazioni in merito ai caricabatterie?
se un caricabatteria tende a riconoscere la carica completa in ritardo,può arrecare danni?

riguardo le funzioni che alcuni caricabatterie hanno tipo il test rapido,nor test e refresh,quanto possono servire?

se si usano prevalentemente batterie di tipo Ni-Mh,conviene prendere più un caricabatterie specifico per quel tipo di chimica per poi prenderne uno dedicato ad altre chimiche?

mentre riguardo le pile Ni-Mh AAAA da 400mah,senza sapere che tipo di corrente può andar bene sarebbe sconsigliato una ricarica da 250 se non da 300ma?

stavo valutando i seguenti caricabatterie
Miboxer C2-3000 (mi piace per il fatto che si possa scegliere l corrente di ricarica che parte da 0,1a e poi il display fornisce tutti i valori di cui vorrei tener sotto controllo all'occorrenza ma leggo o meglio mi hanno fatto notare che tende a riconoscere le pile cariche a bassa corrente in ritardo)

Miboxer C4 (mi sembra che abbia gli stessi difettucci del C2 se non risulta leggermente peggio)
Zanflare C4 (mi piace per i valori che riporta il display,un po meno che indica la carica residua con le tacchette,mi piace che faccia i test ma mi fa storcere un po il naso per via della corrente di minimo di 300ma)
XTAR SV2 Rocket (peccato che non mostra i valori dei precedenti,ma mi chiedevo quanto possa influire 250ma di ricarica su una batteria Ni-Mh da 400mah,per il resto da come ho letto fa a dovere il suo lavoro)

ho anche il multimetro ma non capisco perchè non mi faccia visualizzare la carica residua della pila espressa in "ma" e la resistenza ha un valore troppo alto parte da 200ohm....credo che sapere la resistenza interna della pila potrebbe aiutare a valutare se è ancora in buono stato o meno....
Grazie in anticipo,spero che qualcuno mi dia ulteriori delucidazioni

Avatar utente
Patch
Messaggi: 5019
Iscritto il: 22/10/2011, 2:37
Località: Torino

Re: Curiosità sui Caricabatterie e batterie Ni-Mh

Messaggio da Patch » 19/12/2018, 23:00

Spun ha scritto:
02/12/2018, 9:41
Salve a tutti spero di non sbagliare sezione in tal caso chiedo ai gentili moderatori di spostare la discussione.....
qualcuno mi potrebbe dare delucidazioni in merito ai caricabatterie?
se un caricabatteria tende a riconoscere la carica completa in ritardo,può arrecare danni?

Si, alla batteria e anche alla torcia, ma significherebbe che è difettoso e il che è piuttosto raro.


riguardo le funzioni che alcuni caricabatterie hanno tipo il test rapido,nor test e refresh,quanto possono servire?

Il test rapido misura la resistenza e quindi la salute della batteria, direi che è molto utile. Il refresh può salvare alcune nimh.

se si usano prevalentemente batterie di tipo Ni-Mh,conviene prendere più un caricabatterie specifico per quel tipo di chimica per poi prenderne uno dedicato ad altre chimiche?

No che non conviene, se ce ne uno che fa tutto perché prenderne due?

mentre riguardo le pile Ni-Mh AAAA da 400mah,senza sapere che tipo di corrente può andar bene sarebbe sconsigliato una ricarica da 250 se non da 300ma?

Secondo me va ancora bene senza rovinare troppo la batteria.

stavo valutando i seguenti caricabatterie
Miboxer C2-3000 (mi piace per il fatto che si possa scegliere l corrente di ricarica che parte da 0,1a e poi il display fornisce tutti i valori di cui vorrei tener sotto controllo all'occorrenza ma leggo o meglio mi hanno fatto notare che tende a riconoscere le pile cariche a bassa corrente in ritardo)



Miboxer C4 (mi sembra che abbia gli stessi difettucci del C2 se non risulta leggermente peggio)
Zanflare C4 (mi piace per i valori che riporta il display,un po meno che indica la carica residua con le tacchette,mi piace che faccia i test ma mi fa storcere un po il naso per via della corrente di minimo di 300ma)
XTAR SV2 Rocket (peccato che non mostra i valori dei precedenti,ma mi chiedevo quanto possa influire 250ma di ricarica su una batteria Ni-Mh da 400mah,per il resto da come ho letto fa a dovere il suo lavoro)

Purtroppo non conosco questi modelli, ho un Opus da un paio d'anni, va da dio e ha tutte le funzioni che servono, anche quelle sopracitate.

ho anche il multimetro ma non capisco perchè non mi faccia visualizzare la carica residua della pila espressa in "ma" e la resistenza ha un valore troppo alto parte da 200ohm....credo che sapere la resistenza interna della pila potrebbe aiutare a valutare se è ancora in buono stato o meno....

Non sono esperto in materia, ma mi viene difficile che un multimetro posso misurare in tempo reale i milliampere residui.


Grazie in anticipo,spero che qualcuno mi dia ulteriori delucidazioni
💚 Zebralight Armytek 🔦🗡️⛺🌳🌲

lamponelbuio
Messaggi: 102
Iscritto il: 30/04/2012, 14:28
Località: Genova Sestri Ponente

Re: Curiosità sui Caricabatterie e batterie Ni-Mh

Messaggio da lamponelbuio » 20/12/2018, 7:11

Ma veramente io ho preso da poco un Xtar Master VC2+ che, da specifiche, ricarica tutto, tranne le batterie LiFePO4, ma, secondo una recensione che ne ho letto prima di acquistarlo, converrebbe usarlo solo o soprattutto per le 18650 e dedicare alle NiMh un caricabatterie separato e specifico.
Da notare che la stessa recensione valutava in termini positivi (tutto considerato, intendo) questo caricabatterie, ma limitatamente alle Li-Ion.
Finora, infatti, l'ho usato solo per ricaricare le 18650, ma mi hanno regalato alcune batterie NiMh in formato stilo, così lo testerò presto con quelle.
Sono state parecchio usate, vedremo cosa ne posso tirare fuori.

Spun
Messaggi: 6
Iscritto il: 25/11/2018, 20:29

Re: Curiosità sui Caricabatterie e batterie Ni-Mh

Messaggio da Spun » 21/12/2018, 12:55

Patch ha scritto:
19/12/2018, 23:00
Spun ha scritto:
02/12/2018, 9:41
Salve a tutti spero di non sbagliare sezione in tal caso chiedo ai gentili moderatori di spostare la discussione.....
qualcuno mi potrebbe dare delucidazioni in merito ai caricabatterie?
se un caricabatteria tende a riconoscere la carica completa in ritardo,può arrecare danni?

Si, alla batteria e anche alla torcia, ma significherebbe che è difettoso e il che è piuttosto raro.


dai test che HKJ ha effettuato ai caricabatterie citati da me,riconoscono in ritardo la carica completa caricando la pila Ni-Mh a bassa corrente


mentre riguardo le pile Ni-Mh AAAA da 400mah,senza sapere che tipo di corrente può andar bene sarebbe sconsigliato una ricarica da 250 se non da 300ma?

Secondo me va ancora bene senza rovinare troppo la batteria.


quindi caricare fino a 1C non andrà a danneggiare la pila stessa?ma se si caricasse circa al 95/98% la pila sarebbe un problema a lungo andare per poi ogni tanto fare un ciclo di carica e scarica e ricarica completa?


in caso ti postassi le recensioni di HKJ sapresti interpretare i grafici?
Grazie in anticipo

Rispondi