Misurare i mAh di una batteria 18650

Nimh..LiPo...LiIo.....ecc.....
Avatar utente
Gott
Messaggi: 26
Iscritto il: 02/08/2020, 8:46
Località: Varallo (VC)

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da Gott » 02/08/2020, 9:18

niko80 ha scritto:
31/07/2020, 14:45

poi ho acquistato anche questo caricatore, che riesce a dirmi la capacità della pila:

https://www.amazon.it/gp/product/B0711Y ... UTF8&psc=1
Scusate se mi intrometto da ultimo arrivato,
ma dopo aver avuto diverse esperienze con diversi caricabatterie (tutte mediamente positive), non posso che consigliare l'OPUS BT-C3100 su tutti, che mi ha sempre dato i risultati migliori. Peraltro è possibile modificarlo in varie maniere- ma parlo da perito elettronico e non voglio mettervi sulla via degli incidenti domestici.

Niko, il caricabatterie che tu linki mi sembra interessante per certi aspetti ma poco convincente su altri:
ottima la possibilità di doppia alimentazione, ma se in ingresso riceve solo 2A, significa che con 4 batterie negli slot potrai caricarle soltanto a 500 mA ciascuna, che è una corrente piuttosto bassa!
Ok che la carica lenta è sempre più raccomandabile di una veloce, però ci sarebbe da capire se il tuo possa fisicamente reggere la distribuzione di correnti superiori.
Per esempio l'OPUS è fornito con un trasformatore da 12V / 3A, comunque insufficiente a dare 1A di carica in ognuno dei suoi 4 slot. Ciò nonostante, è dimostrato che questo apparecchio digerisca senza problemi correnti superiori, se si usa un diverso alimentatore.
Addirittura, io lo alimento col trasformatore di un computer fisso, dal quale ho collegato i cavi di uscita a 12V / 10A! (i 10A non sono mai realmente attinti in quanto il software dell'OPUS non consente più di 1000 per cella se sono collegate 4 batterie).
niko80 ha scritto: ora il problema è un altro, ho letto nelle istruzioni del caricatore questo:

ATTENZIONE: Sulle batterie LiFePO4 / 4.35V Li-ion, il caricatore non identifica automaticamente il tipo di batteria, perciò bisogna necessariamente selezionare manualmente. Se sul LiFePO4 non viene settato manualmente, il caricatore caricherà come se fosse una batteria Li.ion 4.2v quindi sarà soggetto a rischi di esplosione.
(traduzione da manuale :D)

ma quello che indicano è un modello di batteria o sono 2 modelli diversi? LiFePO4 / 4.35V Li-ion? :(

la mia domanda da ignorante in materia: come faccio ad identificare questo tipo di batteria? LiFePO4 /4.35V Li-ion per non saltare in aria? :D :D :D
Grazie mille .
Le batterie LiFePO4 (o semplicemente Li-Fe) sono sempre etichettate con questa sigla, e/o con la loro tensione nominale, che è di 3.2 Volt!
Se vedi scritto 3.2 allora è sicuramente LiFe.

Il vero caos è con le Li-ion da 4.35 Volt.
In TEORIA (aspetta, lo ripeto: in T-E-O-R-I-A) sono riconoscibili perchè la loro tensione nominale è di 3.75 V e non 3.6 o 3.7.
Peraltro quello 0.05 è appunto "NOMINALE", ossia una pura questione di identificazione commerciale.
Perché dico in teoria?
Perché pochissimi produttori lo dichiarano, e su centinaia di 18650 che ho in casa NESSUNA lo riporta.
Per identificarle ho dovuto scartabellare le schede tecniche di ogni singolo esemplare, recuperandole sui database di SLS.

Per farla breve: se non sei sicuro al 100% di avere tra le mani una 4.35V, trattala come una qualsiasi Li-Ion da 3.7V, cioè caricandola a 4.2 di massimo.
Magari non otterrai la vera e piena carica, ma eviterai il rischio di grossi e brutti incidenti che potrebbero verificarsi se tu sovraccaricassi a 4.35V una cella da 4.2

niko80
Messaggi: 24
Iscritto il: 31/07/2020, 9:34

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da niko80 » 02/08/2020, 9:26

Gott ha scritto:
02/08/2020, 9:18
niko80 ha scritto:
31/07/2020, 14:45

poi ho acquistato anche questo caricatore, che riesce a dirmi la capacità della pila:

https://www.amazon.it/gp/product/B0711Y ... UTF8&psc=1
Scusate se mi intrometto da ultimo arrivato,
ma dopo aver avuto diverse esperienze con diversi caricabatterie (tutte mediamente positive), non posso che consigliare l'OPUS BT-C3100 su tutti, che mi ha sempre dato i risultati migliori. Peraltro è possibile modificarlo in varie maniere- ma parlo da perito elettronico e non voglio mettervi sulla via degli incidenti domestici.

Niko, il caricabatterie che tu linki mi sembra interessante per certi aspetti ma poco convincente su altri:
ottima la possibilità di doppia alimentazione, ma se in ingresso riceve solo 2A, significa che con 4 batterie negli slot potrai caricarle soltanto a 500 mA ciascuna, che è una corrente piuttosto bassa!
Ok che la carica lenta è sempre più raccomandabile di una veloce, però ci sarebbe da capire se il tuo possa fisicamente reggere la distribuzione di correnti superiori.
Per esempio l'OPUS è fornito con un trasformatore da 12V / 3A, comunque insufficiente a dare 1A di carica in ognuno dei suoi 4 slot. Ciò nonostante, è dimostrato che questo apparecchio digerisca senza problemi correnti superiori, se si usa un diverso alimentatore.
Addirittura, io lo alimento col trasformatore di un computer fisso, dal quale ho collegato i cavi di uscita a 12V / 10A! (i 10A non sono mai realmente attinti in quanto il software dell'OPUS non consente più di 1000 per cella se sono collegate 4 batterie).
niko80 ha scritto: ora il problema è un altro, ho letto nelle istruzioni del caricatore questo:

ATTENZIONE: Sulle batterie LiFePO4 / 4.35V Li-ion, il caricatore non identifica automaticamente il tipo di batteria, perciò bisogna necessariamente selezionare manualmente. Se sul LiFePO4 non viene settato manualmente, il caricatore caricherà come se fosse una batteria Li.ion 4.2v quindi sarà soggetto a rischi di esplosione.
(traduzione da manuale :D)

ma quello che indicano è un modello di batteria o sono 2 modelli diversi? LiFePO4 / 4.35V Li-ion? :(

la mia domanda da ignorante in materia: come faccio ad identificare questo tipo di batteria? LiFePO4 /4.35V Li-ion per non saltare in aria? :D :D :D
Grazie mille .
Le batterie LiFePO4 (o semplicemente Li-Fe) sono sempre etichettate con questa sigla, e/o con la loro tensione nominale, che è di 3.2 Volt!
Se vedi scritto 3.2 allora è sicuramente LiFe.

Il vero caos è con le Li-ion da 4.35 Volt.
In TEORIA (aspetta, lo ripeto: in T-E-O-R-I-A) sono riconoscibili perchè la loro tensione nominale è di 3.75 V e non 3.6 o 3.7.
Peraltro quello 0.05 è appunto "NOMINALE", ossia una pura questione di identificazione commerciale.
Perché dico in teoria?
Perché pochissimi produttori lo dichiarano, e su centinaia di 18650 che ho in casa NESSUNA lo riporta.
Per identificarle ho dovuto scartabellare le schede tecniche di ogni singolo esemplare, recuperandole sui database di SLS.

Per farla breve: se non sei sicuro al 100% di avere tra le mani una 4.35V, trattala come una qualsiasi Li-Ion da 3.7V, cioè caricandola a 4.2 di massimo.
Magari non otterrai la vera e piena carica, ma eviterai il rischio di grossi e brutti incidenti che potrebbero verificarsi se tu sovraccaricassi a 4.35V una cella da 4.2
Grazie mille sei davvero gentilissimo e spiegazione al top.

Avatar utente
AlVescu
Messaggi: 558
Iscritto il: 24/12/2018, 17:25
Località: Gattinara (VC)

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da AlVescu » 02/08/2020, 10:40

niko80 ha scritto:
01/08/2020, 7:36
Il caricatore l'ho comprato perché ho molte pile a casa che con il caricatore normale non riesco più a ricaricarle e su questo modello c'è scritto che in teoria dovrebbe ripristinare il funzionamento.
Ti riferisci a batterie NiMH AA e AAA, cioè stilo e microstilo ricaricabili?

Se è così, allora il tuo caricatore può bastare.
Certo che se ti lasci catturare un po' di più dalla passione, con l'OPUS BT-C3100 indicato da Gott ti saresti dotato di uno dei migliori charger in commercio, e senza spendere molto di più.

D'altra parte è in solito discorso: col senno di poi..........

niko80
Messaggi: 24
Iscritto il: 31/07/2020, 9:34

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da niko80 » 02/08/2020, 11:00

Su Amazon non lo trovo OPUS BT-C3100 :(
Cmq si principalmente sono quelle le pile che utilizzo di più ;)

Avatar utente
AlVescu
Messaggi: 558
Iscritto il: 24/12/2018, 17:25
Località: Gattinara (VC)

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da AlVescu » 02/08/2020, 11:10

Lo trovi, per esempio, da Nkon, Banggood, Aliexpress.

:anim_32:

niko80
Messaggi: 24
Iscritto il: 31/07/2020, 9:34

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da niko80 » 02/08/2020, 11:29

AlVescu ha scritto:
02/08/2020, 11:10
Lo trovi, per esempio, da Nkon, Banggood, Aliexpress.

:anim_32:
Grazie mille 👍

niko80
Messaggi: 24
Iscritto il: 31/07/2020, 9:34

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da niko80 » 02/08/2020, 11:46

Gott ha scritto:
02/08/2020, 9:18
niko80 ha scritto:
31/07/2020, 14:45

poi ho acquistato anche questo caricatore, che riesce a dirmi la capacità della pila:

https://www.amazon.it/gp/product/B0711Y ... UTF8&psc=1
Scusate se mi intrometto da ultimo arrivato,
ma dopo aver avuto diverse esperienze con diversi caricabatterie (tutte mediamente positive), non posso che consigliare l'OPUS BT-C3100 su tutti, che mi ha sempre dato i risultati migliori. Peraltro è possibile modificarlo in varie maniere- ma parlo da perito elettronico e non voglio mettervi sulla via degli incidenti domestici.

Niko, il caricabatterie che tu linki mi sembra interessante per certi aspetti ma poco convincente su altri:
ottima la possibilità di doppia alimentazione, ma se in ingresso riceve solo 2A, significa che con 4 batterie negli slot potrai caricarle soltanto a 500 mA ciascuna, che è una corrente piuttosto bassa!
Ok che la carica lenta è sempre più raccomandabile di una veloce, però ci sarebbe da capire se il tuo possa fisicamente reggere la distribuzione di correnti superiori.
Per esempio l'OPUS è fornito con un trasformatore da 12V / 3A, comunque insufficiente a dare 1A di carica in ognuno dei suoi 4 slot. Ciò nonostante, è dimostrato che questo apparecchio digerisca senza problemi correnti superiori, se si usa un diverso alimentatore.
Addirittura, io lo alimento col trasformatore di un computer fisso, dal quale ho collegato i cavi di uscita a 12V / 10A! (i 10A non sono mai realmente attinti in quanto il software dell'OPUS non consente più di 1000 per cella se sono collegate 4 batterie).
niko80 ha scritto: ora il problema è un altro, ho letto nelle istruzioni del caricatore questo:

ATTENZIONE: Sulle batterie LiFePO4 / 4.35V Li-ion, il caricatore non identifica automaticamente il tipo di batteria, perciò bisogna necessariamente selezionare manualmente. Se sul LiFePO4 non viene settato manualmente, il caricatore caricherà come se fosse una batteria Li.ion 4.2v quindi sarà soggetto a rischi di esplosione.
(traduzione da manuale :D)

ma quello che indicano è un modello di batteria o sono 2 modelli diversi? LiFePO4 / 4.35V Li-ion? :(

la mia domanda da ignorante in materia: come faccio ad identificare questo tipo di batteria? LiFePO4 /4.35V Li-ion per non saltare in aria? :D :D :D
Grazie mille .
Le batterie LiFePO4 (o semplicemente Li-Fe) sono sempre etichettate con questa sigla, e/o con la loro tensione nominale, che è di 3.2 Volt!
Se vedi scritto 3.2 allora è sicuramente LiFe.

Il vero caos è con le Li-ion da 4.35 Volt.
In TEORIA (aspetta, lo ripeto: in T-E-O-R-I-A) sono riconoscibili perchè la loro tensione nominale è di 3.75 V e non 3.6 o 3.7.
Peraltro quello 0.05 è appunto "NOMINALE", ossia una pura questione di identificazione commerciale.
Perché dico in teoria?
Perché pochissimi produttori lo dichiarano, e su centinaia di 18650 che ho in casa NESSUNA lo riporta.
Per identificarle ho dovuto scartabellare le schede tecniche di ogni singolo esemplare, recuperandole sui database di SLS.

Per farla breve: se non sei sicuro al 100% di avere tra le mani una 4.35V, trattala come una qualsiasi Li-Ion da 3.7V, cioè caricandola a 4.2 di massimo.
Magari non otterrai la vera e piena carica, ma eviterai il rischio di grossi e brutti incidenti che potrebbero verificarsi se tu sovraccaricassi a 4.35V una cella da 4.2
Scusami una domanda:
nelle istruzioni del caricatore c'è scritto questo:

ATTENZIONE: Sulle batterie LiFePO4 / 4.35V Li-ion, il caricatore non identifica automaticamente il tipo di batteria, perciò bisogna necessariamente selezionare manualmente. Se sul LiFePO4 non viene settato manualmente, il caricatore caricherà come se fosse una batteria Li.ion 4.2v quindi sarà soggetto a rischi di esplosione

Se ho capito bene il manuale sta parlando di 2 tipi diversi di batterie la LiFePO4 e la Li-ion 4.35v? Giusto?

E siccome non vengono identificate in automatico dal caricatore se dovessi avere per le mani una Li-ion 4.35v il tuo suggerimento è quello di caricarla come se fosse una Li-ion 3.7v al max di 4.2v. (ma dalle istituzioni sembra che venga sconsigliato di caricarla come una Li-ion 4.2v) :(

E per la LiFePO4? Che settaggi dovrei usare? Perché nel manuale dice appunto di evitare di caricarla come una Li-ion 4.2v perché rischio un'esplosione.

Quindi non ho capito se per entrambe le tipologie di batterie devo evitare di caricarle come una Li-ion 4.2 e se così Non fosse per ogni tipologia che impostazioni dovrei usare a che voltaggio?

Grazie
Scusami per le mille domande non sono tanto pratico :)

Avatar utente
Gott
Messaggi: 26
Iscritto il: 02/08/2020, 8:46
Località: Varallo (VC)

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da Gott » 02/08/2020, 12:27

Sulle 4.35 sono meno ferrato data la loro scarsa reperibilità.
Le poche che ho (una dozzina) le ho recuperate per caso durante le mie frequenti "vendemmie" di batterie da rottamare per computer portatili.
Le ho trattate come delle 4.2 per un paio di anni prima di scoprire le loro vere proprietà, e non ho mai avuto brutte sorprese.
Ora, rivelata questa mia esperienza diretta e prolungata non significa che tu debba per forza seguire le orme!

Proverò a guardare meglio le schede tecniche.

Per le LiFe, e con riferimento al mio Opus, il settaggio va fatto in maniera davvero singolare perché il suo manuale NON LO SPIEGA!
Bisogna infatti aprire il guscio del caricabatterie, esponendo la piastra del circuito, e da lì c'è un interruttore a 3 posizioni chedi fabbrica è impostato su 4.2V, e può essere regolato a 4.35 oppure a 3.7.
Quest'ultima impostazione è comodissima perché carica le LiFe e soprattutto permette di caricare le Li-ion (18650, q6340, etc) esattamente al 50% per lo stoccaggio nel lungo periodo.

Magari anche nel tuo caricabatterie è così?
Di contro, ho anche un Litokala "da battaglia" che uso in montagna, che riconosce automaticamente le LiFe 3.2
È poco potente e personalizzabile, ma ha la grandissima virtù di alimentarsi via Micro USB a 5 Volt, potendo così collegarsi ai pannellini fotovoltaici portatili da campeggio.

A proposito, lo sai, vero, che queste batterie si conservano moooolto più a lungo se lasciate solo al 50%?

Ho scritto in proposito un articolo per portalesopravvivenza.it che dovrebbe essere pubblicato a breve, a giorni.

niko80
Messaggi: 24
Iscritto il: 31/07/2020, 9:34

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da niko80 » 02/08/2020, 12:34

Gott ha scritto:
02/08/2020, 12:27
Sulle 4.35 sono meno ferrato data la loro scarsa reperibilità.
Le poche che ho (una dozzina) le ho recuperate per caso durante le mie frequenti "vendemmie" di batterie da rottamare per computer portatili.
Le ho trattate come delle 4.2 per un paio di anni prima di scoprire le loro vere proprietà, e non ho mai avuto brutte sorprese.
Ora, rivelata questa mia esperienza diretta e prolungata non significa che tu debba per forza seguire le orme!

Proverò a guardare meglio le schede tecniche.

Per le LiFe, e con riferimento al mio Opus, il settaggio va fatto in maniera davvero singolare perché il suo manuale NON LO SPIEGA!
Bisogna infatti aprire il guscio del caricabatterie, esponendo la piastra del circuito, e da lì c'è un interruttore a 3 posizioni chedi fabbrica è impostato su 4.2V, e può essere regolato a 4.35 oppure a 3.7.
Quest'ultima impostazione è comodissima perché carica le LiFe e soprattutto permette di caricare le Li-ion (18650, q6340, etc) esattamente al 50% per lo stoccaggio nel lungo periodo.

Magari anche nel tuo caricabatterie è così?
Di contro, ho anche un Litokala "da battaglia" che uso in montagna, che riconosce automaticamente le LiFe 3.2
È poco potente e personalizzabile, ma ha la grandissima virtù di alimentarsi via Micro USB a 5 Volt, potendo così collegarsi ai pannellini fotovoltaici portatili da campeggio.

A proposito, lo sai, vero, che queste batterie si conservano moooolto più a lungo se lasciate solo al 50%?

Ho scritto in proposito un articolo per portalesopravvivenza.it che dovrebbe essere pubblicato a breve, a giorni.
Per il mio caricabatterie non saprei dirti, le caratteristiche sono quelle riportate sul sito del costruttore.
Ottimo grazie mille... Aspetterò anche il tuo articolo.

Avatar utente
AlVescu
Messaggi: 558
Iscritto il: 24/12/2018, 17:25
Località: Gattinara (VC)

Re: Misurare i mAh di una batteria 18650

Messaggio da AlVescu » 02/08/2020, 14:21

niko80 ha scritto:
02/08/2020, 11:46

ATTENZIONE: Sulle batterie LiFePO4 / 4.35V Li-ion, il caricatore non identifica automaticamente il tipo di batteria, perciò bisogna necessariamente selezionare manualmente. Se sul LiFePO4 non viene settato manualmente, il caricatore caricherà come se fosse una batteria Li.ion 4.2v quindi sarà soggetto a rischi di esplosione
Il problema non è rappresentato dalle Lilo 4.35. Verrebbero caricate solo a 4,2V...... e pazienza.
Le LiFePO4, invece, vanno caricate a 3,60V (possono essere spinte fino a max 3,65V).

Caricarle a 4,2V è suicida. Sciopano!!!

Io uso principalmente lo SkyRC MC3000.
Se un giorno ti prendesse la scimmia, potresti comprare l'Opus che ti è stato consigliato e non avresti più paura di nulla.
Se poi ti prendesse così tanto da scegliere di comprare il charger definitivo, allora.........
Comunque nemmeno l'eccelso SkyRC MC3000 è esente da difetti: pur essendo mastodontico rispetto agli altri, come quasi tutti, non alloggia le 21700 con PCB (lunghe 7,5 cm), se non con accorgimenti home-made.

Rispondi