[LA TORCIA TATTICA]

Parliamo qui di torce Inc e Led
Rispondi
Avatar utente
panda
Messaggi: 1140
Iscritto il: 23/05/2012, 15:01
Località: Abruzzo

[LA TORCIA TATTICA]

Messaggio da panda » 18/02/2020, 12:25

Che significa torcia tattica?

Spero che questo breve riassunto possa rispondere a quei nuovi utenti che, dato il ridondante uso, ormai quasi soltanto per moda e pubblicità, dell'aggettivo "tattica", forse si chiederanno: " ma che cos'è che fa di una normale torcia elettrica una torcia tattica?" Cerchiamo di definirne il concetto applicato alle motivazioni di base senza per il momento entrare nel vasto discorso delle specifiche tecniche di utilizzo di una torcia.

Immagine

Iniziando dal significato della parola tattica, possiamo definire la Tattica come un insieme di scelte ed azioni messe in pratica dall'operatore nei vari scenari di utilizzo e cioè l'uso mirato e consapevole delle diverse tecniche nei vari contesti operativi.
La parola tattica riferita allo strumento torcia elettrica a led si inserisce dunque in un utilizzo di tipo professionale/edc dove la situazione richiede necessariamente l'utilizzo di una fonte di luce artificiale:
-per la propria attività
-per individuare eventualità al buio
- come strumento di difesa
-da utilizzare all'occorrenza in combinazione con un'arma.
Il tutto fa parte di uno spettro d'azione enorme che racchiude tutte le varie attività di sorveglianza, sicurezza, soccorso e polizia nelle più vaste accezioni dei termini e l' importante ambito delle cosiddette "emergenze abitative".
Lasciamo da parte l'ambito militare e di combattimento che prevede tecniche e strumentazioni particolari.
I recenti e grandissimi progressi nella tecnologia a led hanno portato allo sviluppo di uno strumento indispensabile, piccolo e dal fascio estremamente luminoso e tutti hanno beneficiato delle numerose nuove funzionalità che si possono trovare su torce elettriche relativamente economiche.
Distinguiamo due tipologie di torce: quelle assemblate insieme all'arma o quelle classiche lineari da impugnare e dato il maggior campo di utilizzo consideriamo esclusivamente le seconde.

Immagine

Funzioni

La presenza della torcia nell'equipaggiamento di tutti i giorni è fondamentale per attività di controllo (documenti, bagagli, persone, luoghi), ispezione e perlustrazione (oggetti, individui, veicoli, abitazioni, edifici, aree urbane e non urbane...) sia di notte e quando è richiesta la capacità di poter operare in condizioni di buio totale che di scarsa visibilità sia in pieno giorno (come può accadere all'interno di locali come magazzini, garage, fognature, grotte... o per la bonifica di ambienti chiusi).

Immagine

Le particolari potenze odierne del fascio luminoso permettono di sfruttare al massimo il potere abbagliante dell'intensità della fonte di luce a led convogliata direttamente nel campo visivo del "soggetto ostile" e cioè di poter accecare temporaneamente.
Si pensi all'enorme potenziale di questa funzione che è unica nel campo degli strumenti non letali a permettere una difesa o un controllo a distanza...

Caratteristiche

Le caratteristiche fondamentali che definiscono una torcia tattica riguardano le esigenze vere e per cui nasce, dove tutto quanto è progettato per la massima semplicità di utilizzo e garanzia dell'efficacia di una tecnica da parte di qualsiasi tipo di utente in una qualsiasi situazione reale.

Immagine

Vengono adoperati i materiali costruttivi più resistenti che conferiscono al corpo torcia il necessario grado di robustezza e impermeabilità per rispondere ai più elevati standard industriali.
Forma e dimensioni ideali sono comprese tra 13 e 18 cm di lunghezza per circa un pollice di diametro, la forma è pulita e senza fronzoli, antiscivolo e preferibilmente cilindrica a forma di sigaro, che permette la massima comodità nell' estrazione e uso nel palmo della mano, con e senza guanti, nonchè un remoto quanto pratico utilizzo offensivo anche a mo' di kubotan.
Il bezel è sempre sporgente, a protezione della lente dagli urti e dalla vampa di bocca quando è accoppiata all'arma, dentellato, con funzione contundente o rompivetro.
L'unico interruttore è posizionato sul tappo posteriore, sporgente, per l' attivazione e disattivazione con la pressione del pollice, o del palmo, per poter avere sempre l'impugnatura corretta anche alla cieca, con il fascio diretto davanti all'utilizzatore, deve inoltre garantire l'accensione momentanea.

Immagine

Fascio

Essendo stata questa l'evoluzione degli ultimi decenni di conseguenza praticamente tutte le tecniche si sono adattate e sviluppate in questa configurazione.
Un interruttore laterale era agevole su torce lunghe e pesanti in stile maglite o streamight, ormai quasi in disuso, anche per eventuale utilizzo a manganello impugnando dalla testa e per le segnalazioni luminose al traffico stradale.
Il fascio è stretto e concentrato (thrower) per la massima gittata.
In particolare, come strumento accecante, maggiore è il valore di candele ad una distanza compresa tra 3 e 6 metri, che è la più frequente per questo tipo di utilizzo, e maggiore è l'effetto abbagliante.
Lo spot ideale a queste distanze è di 25-30 cm circa, quanto la misura del volto umano.

Immagine

Lo spill è molto importante: dovrebbe essere il più ampio possibile, senza risultare però troppo forte da abbagliare sè stessi o altri operatori. L'ampiezza permette sia di poter illuminare il maggior campo periferico ogni qualvolta si punta un bersaglio centrale con lo spot e sia, puntando lo stesso bersaglio in modo decentrato e cioè rivolgendo lo spot altrove, per illuminarlo soltanto con lo spill, che ha un' intensità luminosa molto inferiore, come se fosse un vero e proprio "secondo livello" da sfruttare.
Il caratteristico fascio laser solo spot delle torce asferiche o lep non è adatto perché illumina soltanto una piccola area ristretta lasciando al buio tutto il resto dell'ambiente circostante.

Immagine

Potenza

La potenza, misurata in lumens, non è mai troppa e ovviamente più ce n'è e meglio è ma non è tutto cosi scontato.
È inutile una potenza massima altissima che dura solo pochi secondi così come è inutile un surriscaldamento eccessivo della torcia che ne preclude l'uso prolungato, oltre che stressarne precocemente i componenti interni.
L'equilibrio e il bilanciamento di questi parametri sono importanti in una tattica con la T maiuscola.
Ricordiamoci che tutto si basa sulla semplicità di utilizzo, che è oltremodo sinonimo di affidabilità e sicurezza.
Per questi motivi sono sempre stati usati Led a luce fredda cool white con temperature oltre 6000k dalla massima resa luminosa ma negli ultimi tempi grazie al costante sviluppo tecnologico si assiste all' alternanza di led ugualmente molto performanti oltre i 1000 lumens con tinta di bianco neutro intorno a 5000k dalla resa cromatica più naturale.

Immagine

Livelli

I livelli sono al massimo due: alto e basso.
Molte tecniche prevedono l'attivazione momentanea alla pressione e lo spegnimento al rilascio (momentary on) che è l'opzione più diffusa ma è spesso ottimamente combinata con l'attivazione e spegnimento a luce fissa con la pressione completa dell'interruttore.
È frequente anche l'opzione monolivello on/off a piena potenza dove la massima semplicità costruttiva, con i componenti elettronici interni e i materiali di qualità, equivale spesso ad affidabilità e durata.
Qualcuno potrebbe lamentare mancanza di livelli intermedi, che per dormire in campeggio farebbero comodo un livello medio o un livello ultra basso moonlight ma dovrà presto ricordarsi che stiamo parlando di torcia tattica e tutto il resto non soltanto è superfluo ma anzi decisamente controproducente.
Realisticamente questi due livelli basterebbero e avanzerebbero praticamente per tutto anche in ottica edc.

Immagine

Strobo

La funzione strobo abbagliante (tra gli 8 e i 20 hz) è sempre stata oggetto di ricerca e sperimentazione: alcuni reparti di polizia olandesi hanno collaborato allo sviluppo di torce con intermittenza a 18 hz testandole con successo sul campo (es. Eden TL20).
I numerosi studi affermano che le tecniche strobo possono funzionare molto bene in determinati contesti ma evidenziano anche alcune criticità legate alla distorsione della visione e alla percezione all'occhio di un rallentamento delle immagini e che con le potenze attuali la funzione strobo può non essere indispensabile.

Immagine

La fondina è aperta e ad estrazione rapida, in materiale plastico.
Agli utilizzatori professionali tornerà utile un piccolo correggiolo.
Le moderne tecniche addestrative ne prevedono l'utilizzo collocato esternamente al corpo sul lato della mano debole.
Tutto deve essere facile, veloce e intuitivo perché al momento vero del bisogno lo stress porta a un calo delle prestazioni fisiche, cerebrali, visive ecc.....perciò i sistemi di estrazione e di accensione non devono richiedere ragionamenti quando sotto stress le capacità motorie diminuiscono e i movimenti fini spariscono.
(La torcia è in quale tasca? Com' è posizionata? Dov'è l'interruttore? Che livello è? Tre click per lo strobo....Tutto questo nei momenti di utilizzo sotto stress dove la parola d'ordine è praticita è ovviamente follia).
Questo è Tattica: estrazione, puntamento e accesso diretto alla massima potenza di luce nel più breve tempo possibile e senza alcuna incertezza.
Purtroppo i costruttori nella maggioranza dei casi progettano e producono torce senza tenere conto di questi parametri fondamentali.

Immagine

L'autonomia di solito è sempre sufficiente ma comunque a seconda dei servizi fa comodo una buona durata delle batterie, ricaricabili e/o primarie a lungo stoccaggio per la massima versatilità.

Backup

Due è meglio di uno.
L' affidabilità è un punto forte della torcia tattica ma non è certamente sbagliato affiancarla ad una torcia di backup, più piccola e portatile, possibilmente dalle caratteristiche costruttive che ricalcano la sorella maggiore.
Surefire aveva in catalogo alcuni modelli chiamati proprio backup, data la voluta propensione ad assolvere tale destinazione d'uso.

Immagine

Cosa acquistare...

Abolite le "cineserie", quasi tutti i marchi leader avranno in catalogo almeno un modello di torcia tattica vera, reale, progettata per rispondere ai bisogni dei professionisti e dell'utente consapevole che troveranno lo strumento più adatto alle proprie esigenze: tra i più conosciuti si annoverano sicuramente surefire, streamlight, fenix, nitecore, inova, insight, acebeam, Klarus, olight, pelican, Asp, SOG, smith&Wesson, protac, eagletac, blackhawk, led Lenser, 5.11, tiablo, britestrike, elzetta, lumintop, Walther...

Immagine

Immagine

Immagine

Le torce tattiche, come più volte ripetuto, dovrebbero trovare sempre posto nell'equipaggiamento dell’operatore di sicurezza, nelle tasche di chi fa lavori a rischio e soprattutto non mancare mai nelle nostre abitazioni e sui nostri comodini, diventando estremamente utili durante un qualsiasi evento che si verifica in scarsità di luce o quando anche un semplice spostamento, effettuato al buio, può provocare danni alla nostra persona.
Durante operazioni che richiedono l’utilizzo dell’arma da fuoco non esistono mire luminescenti che possano sopperire alla mancanza totale di luce.
L’unica soluzione è avere a disposizione una torcia e una torcia tattica fa la differenza.

Sarebbe piacevole che a queste mie considerazioni oggettive, frutto di esperienza e letture tematiche, seguissero altri consigli e commenti degli utenti per tenere l'argomento aggiornato anche con modifiche e integrazioni future.

Immagine
Ultima modifica di panda il 19/11/2020, 1:28, modificato 32 volte in totale.

Avatar utente
Bullmaster
Messaggi: 215
Iscritto il: 09/12/2019, 19:12
Località: Roma

Re: La torcia tattica

Messaggio da Bullmaster » 18/02/2020, 13:48

Grazie per la lettura estremamente interessante!
Ti posso chiedere le fonti? o è una tua elaborazione?
In ogni caso bell'articolo! :ok:
Saluti
Olight: M2X-UT Javelot, M2R Warrior, Perun, S1R Baton II, PL-mini2 Valkyrie, i3UV eos, i1R2 eos, Imalent MS03W, Manker E03H, Inova X5, Maglite 2D(Led), Led Lenser K1, Sofirn C8F, SD01, SD05, Skywolfeye A18.

Avatar utente
Patch
Messaggi: 5354
Iscritto il: 22/10/2011, 2:37
Località: Torino

Re: La torcia tattica

Messaggio da Patch » 24/02/2020, 0:19

Bell'articolo, sono d'accordo su tutto tranne riguardo alcune trower, nemmeno troppo estreme (ad esempio la mia M2X Javelot) che entro i 5 metri hanno un fascio talmente concentrato che ha un foro in mezzo, infatti la misurazione a un metro è assolutamente sfarsata.

Invece riguardo le mie esperienze in ambito della sicurezza sono assolutamente positive a riguardo, ovvero che difficilmente ci si aspetta una così forte luce in faccia e, tra effetto sorpresa e le potenze attuali la reazione di chiudere gli occhi e perdere istanti preziosi di vista sono impossibili da evitare.

Certo che in determinati casi preferisco lo spray da difesa, semplicemente perché fa tutto da solo mentre dopo aver usato la torcia dovrei almeno colpire, bloccare o scappare, con varie conseguenze.
⌛🏚️🕯️

Avatar utente
panda
Messaggi: 1140
Iscritto il: 23/05/2012, 15:01
Località: Abruzzo

Re: La torcia tattica

Messaggio da panda » 24/06/2020, 22:38

Bullmaster ha scritto:
18/02/2020, 13:48
Grazie per la lettura estremamente interessante!
Ti posso chiedere le fonti? o è una tua elaborazione?
In ogni caso bell'articolo! :ok:
Saluti
Grazie :ok:
Esperienza, corsi di formazione e letture specialistiche.
Testo leggermente aggiornato.
Ultimamente il mio setup preferito è Olight Warrior X Pro + i5T di backup ....... e il vostro ??! :mrgreen:

Avatar utente
panda
Messaggi: 1140
Iscritto il: 23/05/2012, 15:01
Località: Abruzzo

Re: [LA TORCIA TATTICA]

Messaggio da panda » 14/10/2020, 21:44

Olight x9r a tracolla della polizia di hong kong

Immagine

Avatar utente
Steve1960
Messaggi: 3245
Iscritto il: 31/10/2015, 14:59
Località: Roma

Re: [LA TORCIA TATTICA]

Messaggio da Steve1960 » 14/10/2020, 23:01

La X9r è veramente il massimo, come tatticità... :facepalm: :asd: :asd: :asd:

Tra scudo antisom, quella specie di tonfa, il casco, gimbotto antiproiettili, giberne e gibernette varie, radio, guanti, ginocchiere, parastinchi, anfibi, merenda e pacchetti di salatini, ci mancavano i 3/4 kili, che pesa la "torcetta"... :stralol: :stralol: :stralol:
Meglio una torcia oggi che il buio domani...

astro2012
Messaggi: 138
Iscritto il: 15/12/2019, 16:37

Re: [LA TORCIA TATTICA]

Messaggio da astro2012 » 15/10/2020, 10:10

Ottima spiegazione.

Avatar utente
AlVescu
Messaggi: 867
Iscritto il: 24/12/2018, 17:25
Località: Gattinara (VC)

Re: [LA TORCIA TATTICA]

Messaggio da AlVescu » 07/01/2021, 18:02

Ho letto il post quando lo hai scritto e l'ho riletto altre due o tre volte nei mesi successivi.
Oggi che ro.ma. l'ha ricordato mi esprimo:
Sono questi secondo me i lavori che arricchiscono il forum. Sono scritti preziosi per chi sta imparando ma utilissimi da rileggere ogni tanto per chiunque poiché, anche se le situazioni si evolvono, rappresentano i fondamenti imprescindibili di questa nostra passione, hobby, lavoro.
Grazie, non solo per aver condiviso la tua esperienza e conoscenza in merito, ma per il molto tempo dedicato alla stesura e modifiche.

Avatar utente
GANOCERDO
Messaggi: 93
Iscritto il: 01/12/2020, 21:40

Re: [LA TORCIA TATTICA]

Messaggio da GANOCERDO » 07/01/2021, 19:39

Ho letto per la prima volta il post oggi, grazie a ro.ma e ad Alvescu che lo hanno ricordato. E specialmente grazie a Panda che lo ha scritto, chiarendo le origini e il significato più profondo di una terminologia spesso abusata.

Avatar utente
panda
Messaggi: 1140
Iscritto il: 23/05/2012, 15:01
Località: Abruzzo

Re: [LA TORCIA TATTICA]

Messaggio da panda » 07/01/2021, 21:49

Grazie a voi :anim_32:

Rispondi