che torce usano gli alpinisti

Parliamo qui di torce Inc e Led
Gianlucaroma
Messaggi: 84
Iscritto il: 01/01/2019, 17:57

Re: che torce usano gli alpinisti

Messaggio da Gianlucaroma » 12/03/2019, 20:19

ro.ma. ha scritto:
12/03/2019, 19:29
Gianlucaroma ha scritto:
12/03/2019, 15:18
ro.ma. ha scritto:
12/03/2019, 9:34


Perchè la Petz non è un oggetto al top? Io ho avuto modo di recensirne una e ne sono rimasto ben impressionato dalla qualità generale compreso l'ottimo guscio in materiale plastico.
Non lo sò, tu l'hai recensita in ambiente sicuro, poco sopra qualcuno diceva che il suo amico alpinista da quando ha provato altre torce non ne vuole più sentire parlare. Tra una recensione e qualcuno che le usa sul campo io, se permetti, do più valore al secondo.

Faendal
Messaggi: 334
Iscritto il: 30/11/2013, 10:48

Re: che torce usano gli alpinisti

Messaggio da Faendal » 25/03/2019, 13:07

Le Petzl sono buone (almeno alcune), magari non direi che siano il top ma sono eccellenti per quello che devono fare. I motivi per cui i torciofili (tipo me) non le amano sono altri e non hanno a che vedere con l'essere adatte all'alpinismo: parliamo delle tinte dei led, dell'obbligo ad acquistare pacchi batterie proprietari, del costo forse eccessivo di alcuni modelli. Ma queste sono cose che interessano solo agli appassionati di torce. Poi personalmente non mi piace Petzl per come monopolizza il mercato approfittando della tendenza all'omologazione presente all'interno di questi ambienti, ma è un discorso complesso da spiegare e che non ha a che vedere con le lampade.

Riguardo alle corde, senza neppure aver visto questa intervista di cui parlate, posso dire che le corde da alpinismo non si rompono per una caduta con appesa una persona, neppure se vecchie e usurate. Si rompono se sono preventivamente danneggiate oppure in condizioni particolari di sollecitazione, quindi al massimo è un problema di prestare attenzione a questi aspetti, non di scelta del materiale o pressapochismo in questo senso.
Daniele Nardi era un alpinista certamente molto esperto e assolutamente preparato per quello che aveva deciso di affrontare, cioè una scalata con rischi oggettivi molto elevati e ineliminabili con la preparazione e con il materiale

Rispondi