Torce floody, quando? • Cpfitalia
 
 
Il forum italiano degli appassionati di torce elettriche e illuminazione

Oggi è 16/08/2018, 7:53

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


nitecore



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Torce floody, quando?
MessaggioInviato: 12/02/2018, 9:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/07/2013, 21:46
Messaggi: 530
Località: Napoli
Non ne ho mai provata una, so che il fascio di luce è più ampio, ma quanto si perde nel tiro?
Per quali scopi sono nate queste tipologie di torce, e non mi riferisco alle frontali.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Torce floody, quando?
MessaggioInviato: 12/02/2018, 9:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/12/2011, 19:05
Messaggi: 19696

S
e ci si riferisce alle torce diciamo <<a tutta diffusione>>, ovvero a quelle diremmo senza ottica
( né parabola né T.I.R., ma solo con incavo parabolico che " indirizza la luce " senza collimarla
in nessun modo ) penso che l'unico ruolo sia quello di offrire, in ambienti casalinghi, il massimo
della luce spalmabile entro i 5 - 10 metri di distanza : l'occhio non risente punto della presenza
di uno spot e così - in qualsiasi situazione - ha di fronte a sé un fascio luminoso la cui geometria
è, vagamente, assimilabile a quello dato da una lampadina. Una torcia zoom non ha invece, nella
posizione " a tutta diffusione ", di solito una larghezza di spill così generosa, né poi è priva di
artefatti, inoltre può esser più pesante data dalla testa basculante. Le Led Lenser et similia, ad
esempio, sono godibilissime in casa proprio per questo fatto, nella posizione a tutta diffusione non
hanno spot e pertanto l'occhio resta accorto dell'ambiente circostante con una luce che resta del
tutto omogenea.

Nella categoria di torce descritte da te metto ad esempio la Sunwayman T26 C.

La differenza tra questa ed una torcia con parabola + lente frosted sta nel fatto che la prima ha
luce che si scarica entro i primi 5 metri, la seconda ha tiro superiore visto che " l'effetto floody "
nell'ambiente è generato solo dalla superficie diffusore sul vetro ; peraltro... un po' di spot in
questo ultimo caso esiste sempre.

_________________
...Sentire la luce scorrere nelle proprie vene...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Torce floody, quando?
MessaggioInviato: 12/02/2018, 9:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/07/2013, 21:46
Messaggi: 530
Località: Napoli
Allo scopo vorrei provare la Zebralight SC600Fd Mark IV Plus XHP50 Floody Neutral White, a differenza di altre torce floody leggo che ha uno hot spot e uno spill, rispettivamente 14 e 80, questo vuol dire che oltre ad illuminare molto intorno ha anche un minimo di profondità?
Sono completamente a digiuno in materia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Torce floody, quando?
MessaggioInviato: 12/02/2018, 10:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/12/2011, 19:05
Messaggi: 19696
Lo spot genera comunque un cerchiolino vivo, esistente all'interno del fascio luminoso complessivo,
tale da allungare a vista la presenza della luce entro tot metri da sé. Senza spot anche con l'avere
alte potenze il tutto è sempre da considerarsi nei primi, o primissimi metri dal punto in cui si genera
la luce. Le Led Lenser anche da 1.000 lumens, in posizione a tutto flood... oltre pochi metri di tiro
ad occhio non vanno... :



Immagine


Immagine



Nella seconda foto la luce come si nota non va oltre i 7 metri ca. di allungo.

_________________
...Sentire la luce scorrere nelle proprie vene...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Torce floody, quando?
MessaggioInviato: 12/02/2018, 11:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/09/2014, 10:58
Messaggi: 2984
Località: UD
Nel thread iniziato da Ro.ma sulle Zebra IV serie qui viewtopic.php?f=4&t=14838 , ci sono un po' di informazioni ed anche dati sul tiro, che se non ricordo male per la torcia che hai indicato sta attorno ai 5000 candele (ovvero un tiro di circa 70 metri reali ).
Il fascio sarà comunque molto morbido grazie alla l'ente satinata, e il passaggio spot-spill sarà "addolcito" rispetto ai contorni metri di una torcia senza vetro Frosted.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Torce floody, quando?
MessaggioInviato: 12/02/2018, 11:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/09/2014, 10:58
Messaggi: 2984
Località: UD
Aggiungo una piccola considerazione sulla definizione di spot, in quanto ancora non è stato definito alcuni standard per delimitare i contorni, pertanto le informazioni che si trovano sul web sono da intendersi soltanto indicative e non oggettive.
Per definire lo spot in maniera univoca sarebbe necessario definire un livello di illuminamento relativo che permetta di fissare per esempio i limiti dello spot al 70% del picco centrale in lux. Altrimenti ne verrà fuori che io lo misuro ad occhio come un cono da 12 gradi, tu magari lo misuri sempre ad occhio come un cono da 16...
Me ne sono reso conto da solo, perché qualche anno fa lo misuravo pure io, ma a distanza di qualche mese le misurazioni fatte con il metro non coincidevano mai.
Ho smesso di perdere tempo, anche se l'intenzione era interessante per me.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Torce floody, quando?
MessaggioInviato: 12/02/2018, 12:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/12/2011, 19:05
Messaggi: 19696

S
tart ha ragione. In più, certe scuole di pensiero anglossassoni... fanno, a livello di
intendimento, una disamina accurata della geometria del fascio luminoso chiamando
" hot-spot " il punto centrale, " spot " il circolino luminoso attorno ( la parte viva che è
direttamente a lui attorno ), " corona " ciò che c'è più lontano allo spot, infine " spill "
e " side spill " quello che lateralmente " bagna il terreno ".


Immagine
:arrow: http://www.tigerhawkt3.com/welcomemat/beamanatomy.htm


Questo perché talune torce hanno tutti questi stadi che sfumano a gradi, dal centro
all'esterno del fascio luminoso.

Una torcia " a piena diffusione " quindi non dimostrerà gran differenza tra i lux misurati
al centro ed al bordo del suo fascio luminoso : spesso quello che il rilevatore dice è un
ché di simile, varia di poco.

_________________
...Sentire la luce scorrere nelle proprie vene...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Torce floody, quando?
MessaggioInviato: 12/02/2018, 14:16 
Non connesso

Iscritto il: 24/02/2011, 16:00
Messaggi: 4344
Immagine

Io ho una Convoy S2+ 1x18350 (accorciata)
Chiaramente progettata ed assemblata da me stesso

Led XP-L HD NW su base in rame
Driver FET+1


Trattasi di una soluzione di nicchia, tuttavia credo sia il sistema più efficace per chi ha tale necessità.
Ritengo un controsenso l'utilizzo di una lente "piano-convessa" fissa oppure una lente opaca. Entrambi questi sistemi mangiano lumens.

Quando ho usato la S2+ ho avuto sempre grandi soddisfazioni. Imbattibile sull'illuminazione a corto raggio dove non genera nessun fascio particolare ma semplicemente "illumina" come un lampadario di casa.
All'esterno necessita di una certa potenza, impensabile usarla su zone ampie ai livelli minimi. La mia S2+ così allestita sviluppa +1300 lumens e vi assicuro che se usata in Turbo in una zona buia impressiona parecchio.

Nel mio caso il led sfiora la lente quindi riesce ad illuminare a 180°


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Torce floody, quando?
MessaggioInviato: 12/02/2018, 14:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/09/2014, 10:58
Messaggi: 2984
Località: UD
Molto interessante Torch! Come hai riportato il led quasi a contatto del vetro?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010