Olight i2 EOS morta

Non sempre son tutte rose e fiori. Scrivete qui le vostre esperienze negative.
Rispondi
Avatar utente
Davide84
Messaggi: 242
Iscritto il: 04/05/2011, 17:55

Olight i2 EOS morta

Messaggio da Davide84 » 03/08/2020, 9:50

Ciao ragazzi,
purtroppo penso sia arrivata la fine della mia Olight i2 EOS.
Avevo cambiato la batteria da poco ma Duracell mi ha assestato un bruttissimo colpo: anche se la batteria era nuova, era difettata e il liquido all'interno si è riversato tutto sul fondo della torcia e sulla molla impedendone il funzionamento :cry:
Ho già provato a rimuovere con alcool e WD40 cercando di pulire la molla al meglio ma senza riuscire ad ottenere niente.
La torcia era quasi nuova perchè l'ho sempre trattata con i guanti e in questi otto anni non mi ha mai deluso.
Avete qualche consiglio da darmi?
Grazie in anticipo
Velut Ignis Ardens

Avatar utente
Hakyru
Messaggi: 2576
Iscritto il: 24/02/2011, 18:55
Località: Porto San Giorgio

Re: Olight i2 EOS morta

Messaggio da Hakyru » 03/08/2020, 11:30

Per quanto riguarda la mia esperienza personale,ho avuto il tuo stesso problema su due delle mie torce di cui in una di queste l'acido era arrivato a lambire anche la parte superiore della torcia,dove é situato il driver,brutta cosa quindi.
Io avevo risolto rimuovendo la molla del negativo con una pinzetta a becchi lunghi,é importante rimuovere la molla del negativo poiché le incrostazioni di acido possono isolare la molla dal contatto con il corpo della torcia,una volta rimossa la molla,con tanta pazienza ho pulito alla perfezione l'interno del tubo che alloggia la batteria,ti posso assicurare che anche se l'occhio non lo vedeva,al suo interno era presente una incrostazione abbondante provocata dalla fuoriuscita di acido della batteria.
Per pulire il grosso ho utilizzato un piccolo cacciavite e poi sono passato al ferretto sottile fino a lucidare il metallo,stesso servizio riservato anche alla molla del negativo.
Una volta rimosso accuratamente le incrostazioni di acido,non ho utlizzato alcool e neanche il WD40 ma bensì uno spray per contatti elettrici e ti assicuro che quest'ultimo ha funzionato veramente bene,l'ho usato anche per il driver e dopo qualche anno le due torce ancora si accendono.
Una piccola considerazione personale: Riguardo tutti i prodotti per la manutezione che ogni torciaro dovrebbe avere,grasso al silicone,spray per conservare le parti in gomma ecc. io sono del parere che lo spray per contatti non deve mai mancare,a volte é in grado di risolvere problemi banali che a noi potrebbero sembrare molto più gravi.
Ad esempio,colleziono torce da tempo e alcune di queste a volte,dopo svariati anni che sono ferme nelle loro valigette,può capitare che non si accendono per via di una patina che si può formare nei contatti,in quasti casi é sufficiente pulire quest'ultimi con un cotton fioc imbevuto di spray per contatti elettrici. :ok:

Avatar utente
Bullmaster
Messaggi: 146
Iscritto il: 09/12/2019, 19:12
Località: Roma

Re: Olight i2 EOS morta

Messaggio da Bullmaster » 03/08/2020, 13:39

Successo anche a me qualche anno fa con una Maglite dimenticata in un cassetto... Io ho fatto cosi:
Ho smontato tutto lo smontabile (faticando non poco visto l'ossido) e l'ho immerso in un bicchiere di plastica riempito di spray disossidante per circuiti elettrici (quello in bomboletta) dopo 2/3 giorni ho asciugato tutto con la carta e la torcia è rinata...
Fai un tentativo! ;)
Saluti
Olight: M2X-UT Javelot, M2R Warrior, Perun, S1R Baton II, PL-mini2 Valkyrie, i3UV eos, i1R2 eos.
Manker E03H, Inova X5, Maglite 2D(Led), Led Lenser K1, Sofirn C8F, SD05, Skywolfeye A18.

Avatar utente
Davide84
Messaggi: 242
Iscritto il: 04/05/2011, 17:55

Re: Olight i2 EOS morta

Messaggio da Davide84 » 06/08/2020, 7:50

Farò un tentativo, grazie ;-)
Anche perchè ci sono molto affezionato...
Velut Ignis Ardens

astro2012
Messaggi: 84
Iscritto il: 15/12/2019, 16:37

Re: Olight i2 EOS morta

Messaggio da astro2012 » 15/10/2020, 20:33

Davide84 sei riuscito a risuscitare la torcia? Sono curioso se il metodo descritto sopra funziona.

Rispondi