" Natura Giuridica "

I nostri amici affilati
Avatar utente
Luciaro
Messaggi: 1281
Iscritto il: 03/04/2011, 15:18

Re: " Natura Giuridica "

Messaggio da Luciaro » 18/10/2012, 11:20

La vera legislazione è la cassazione, che non si discute. Poi certo se quello che scrivono è interpretabile come tutte le leggi poi è ovvio che esistono gli avvocati :mrgreen:
Mi illumino d'immenso

Avatar utente
P.P.
Messaggi: 19696
Iscritto il: 15/12/2011, 18:05

Re: " Natura Giuridica "

Messaggio da P.P. » 19/10/2012, 9:59

Luciaro ha scritto:qualsiasi lama intesa come coltello inferiore alle 3 dita o al palmo della mano sarebbe in teoria consentita..è ovvio che ci sarà sempre chi lascia passare e chi no.
Io sapevo che fino a 6 cm. di lunghezza di lama, se non ci sono manici
particolari, se non ci sono dispositivi di scatto automatico, se non è un
coltello da lancio o se non è un pugnale... c'è il porto libero, anche se un
funzionario pubblico della legge può sempre chieder perchè lo si abbia
con sè. Ma, ugualmente, altri oggetti di normalissimo uso posson fungere
da ipotetica arma : cacciaviti, attrezzi da giardinaggio, da meccanico o
da operaio in genere.
...Sentire la luce scorrere nelle proprie vene...

Avatar utente
Blux
Messaggi: 1738
Iscritto il: 24/02/2011, 23:37

Re: " Natura Giuridica "

Messaggio da Blux » 19/10/2012, 11:17

Vi consiglio vivamente di leggere questi due link
visto che questo e' un argomento discusso fino alla nausea nei diversi forum di coltelli.
http://www.coltelleriacollini.it/commun ... topic&t=53
http://195.72.212.1/cgi-bin/coltelleria ... talog/1113
Non esiste nessuna legge che parla di "lame di 4 dita di lunghezza" che è possibile portare con se liberamente. Questa legge è stata abrogata nel 1975 quindi, senza avere un giustificato motivo, non si può avere con se nessun tipo di lama, nemmeno con un tagliente di 1 solo cm.

Naturalmente bisogna fare una distinzione tra porto e trasporto, visto che quest'ultimo e' consentito anche senza giustificato motivo.
Come possiamo leggere nei link:
Per ciò che riguarda il trasporto delle armi improprie, basta la precauzione di tener la lama assolutamente non pronta all’uso, magari impacchettata, in modo tale che sia evidente la volontà e l’intenzione di non volersene servire durante il trasporto.

Avatar utente
Pomp92
Messaggi: 3576
Iscritto il: 11/12/2011, 14:24
Località: Venezia

Re: R: " Natura Giuridica "

Messaggio da Pomp92 » 19/10/2012, 13:44

Mmm ad esempio se io portassi con me un coltello, dentro alla sua "bustina" e dentro il marsupio voi lo considerereste porto o trasporto? Non e' certo rapido da estrarre secondo me. Diverso invece se lo si porta alla cintura.

Erlige
Messaggi: 1867
Iscritto il: 24/02/2011, 17:28

Re: R: " Natura Giuridica "

Messaggio da Erlige » 19/10/2012, 16:19

Luciaro ha scritto:La vera legislazione è la cassazione, che non si discute.:
Attenzione : le sentenze di Cassazione costituiscono un orientamento giuridico e sono applicabili solo a quella sentenza ed alle fattispecie IDENTICHE.
Cos'è il Jazz? Amico, se lo devi chiedere, non lo saprai mai.

Avatar utente
Luciaro
Messaggi: 1281
Iscritto il: 03/04/2011, 15:18

Re: " Natura Giuridica "

Messaggio da Luciaro » 19/10/2012, 16:21

Ieri ho parlato con un amico carabiniere che si informerà sulla legislazione, cassazione e chi più ne ha più ne metta.
Pare abbiano abolito la legge sulla misura.
L'unica cosa che mi ha detto è che le lame vengono giustificate al momento e in una determinata situazione..una ascia in campagna si, in macchina per strada no.
Un coltello o multiuso per lavorare si, in discoteca no.
Comunque va giustificata la presenza di una lama in un determinato contesto e non in ultimo se vi dovessero fermare con un oggetto contundente non consentito procuratevi testimoni che possano dire: "si stava lavorando con noi o si porta questo oggetto per questo motivo"
Mi illumino d'immenso

Avatar utente
Luciaro
Messaggi: 1281
Iscritto il: 03/04/2011, 15:18

Re: R:

Messaggio da Luciaro » 19/10/2012, 16:22

Erlige ha scritto:
Luciaro ha scritto:La vera legislazione è la cassazione, che non si discute.:
Attenzione : le sentenze di Cassazione costituiscono un orientamento giuridico e sono applicabili solo a quella sentenza ed alle fattispecie IDENTICHE.
Confermo
Mi illumino d'immenso

Erlige
Messaggi: 1867
Iscritto il: 24/02/2011, 17:28

Re: R: " Natura Giuridica "

Messaggio da Erlige » 19/10/2012, 16:22

crow782 ha scritto: Il porto lecito é sempre a discrezione del carabiniere-poliziotto-giudice.
Questo infatti è il succo della questione.

Tieni presente che le forze dell'ordine nel dubbio... denunciano, poi ci penserà il magistrato.
Cos'è il Jazz? Amico, se lo devi chiedere, non lo saprai mai.

Avatar utente
Pomp92
Messaggi: 3576
Iscritto il: 11/12/2011, 14:24
Località: Venezia

Re: R: " Natura Giuridica "

Messaggio da Pomp92 » 20/10/2012, 10:48

Ad esempio però io nella macchina ho sempre un'accetta (nei cassetti in bagagliaio) e un coltello chiudibile (da qualche parte nel cassetto in mezzo ai sedili). Sinceramente continuerò a tenerli li e si sono rivelati utili innumerevoli volte (usandoli per quello a cui sono stati fatti, non come armi). Non posso sapere a priori se mi serviranno in una determinata giornata quindi non posso neppure portarli solo quando servono.

In ogni caso penso che questo sia da considerarsi assolutamente trasporto e non porto.

crow782
Messaggi: 239
Iscritto il: 21/09/2011, 15:00

Re: R:

Messaggio da crow782 » 20/10/2012, 11:14

Pomp92 ha scritto:Ad esempio però io nella macchina ho sempre un'accetta (nei cassetti in bagagliaio) e un coltello chiudibile (da qualche parte nel cassetto in mezzo ai sedili). Sinceramente continuerò a tenerli li e si sono rivelati utili innumerevoli volte (usandoli per quello a cui sono stati fatti, non come armi). Non posso sapere a priori se mi serviranno in una determinata giornata quindi non posso neppure portarli solo quando servono.

In ogni caso penso che questo sia da considerarsi assolutamente trasporto e non porto.
Attenzione:
1
2
3
Specialmente con un accetta, in centro abitato, la rischi.

Rispondi