Il forum italiano degli appassionati di torce elettriche e illuminazione

Oggi è 24/02/2017, 14:37

Olight H1R

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


nitecore



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Petzl Tikka+
MessaggioInviato: 04/01/2017, 15:50 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/12/2011, 19:05
Messaggi: 18033


Petzl Tikka+


( 3x AAA ) Led C.W. + rosso





:arrow: Qui son presentati i dati della nostra torcia : Click qui.


Qui nello spoiler i dati preliminari presi dal sito :

Spoiler: show
Descrizione dettagliata

Descrizione

• Illuminazione CONSTANT LIGHTING: la potenza d'illuminazione non è direttamente proporzionale alla scarica delle pile.

• Diversi livelli d'illuminazione adatti alle varie situazioni, dall'illuminazione di prossimità agli spostamenti rapidi.

• Funzione Boost per accedere temporaneamente alla massima potenza.

• Illuminazione rossa che abbina comfort di visione e discrezione, illuminazione rossa lampeggiante.

• Passaggio automatico in modalità riserva quando le pile sono quasi scariche e attivazione dell'illuminazione rossa, quando le pile sono quasi scariche.

• Compatibilità con le pile Ni-MH o litio per una maggiore autonomia.

• Semplice da utilizzare:
- pulsante ergonomico utilizzabile anche con i guanti,
- fascia elastica lavabile, progettata per le attività dinamiche (tenuta e assorbimento del sudore).

Specifiche

• Peso: 85 g
• Tecnologia: CONSTANT LIGHTING
• Tipo di fascio luminoso: misto
• Alimentazione: 3 pile AAA/LR03 (fornite)
• Compatibilità pile: ricaricabili Ni-MH e al litio
• Certificazione(i): CE
• Impermeabilità: IPX4 (resistente alle intemperie)


Libretto d'uso : https://www.petzl.com/sfc/servlet.shepherd/version/download/068w0000003BcZoAAK



Qui un video : https://player.vimeo.com/video/86614594






Alcuni miei semplici scatti :


Immagine

Immagine
Piccola, leggera, colorata :segreto: !

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Particolare delle due lenti ( in realtà è un'unica lente divisa in due sezioni T.I.R. )

Immagine

Immagine
Ecco i due led

Immagine

Immagine
Il tasto elettronico in testa ha una superficie in gomma cedevole, dalla corsa non brevissima

Immagine

Immagine
Facile aprire il vano batterie tramite la linguetta a scatto ; le plastiche son molto ben fatte, robuste e dagli accoppiamenti senza sbavature

Immagine

Immagine
Ecco il vano batterie : ahimè non c'è alcuna guarnizione / protezione a contrastare l'entrata di acqua e polvere

Immagine
La rotazione della testa è gestita tramite il classico sistema a lamelle flettenti

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Ottimamente realizzata la fascia elastica offre robustezza, ottime cuciture e un tessuto traspirante

Immagine
Ecco la parte sottostante, verso lo snodo

Immagine
Paragone dimensionale con Black Diamond Ion touch

Immagine
Paragone dimensionale con Spark SG-5

Immagine
Paragone dimensionale con Spark SD-6

Immagine
Paragone dimensionale con torcia frontale led C.O.B. 3 Watt

Immagine
Paragone dimensionale con Petzl Strix e Streamlight Sidewinder Compact II

Immagine
Paragone dimensionale con Armytek Wizard

Immagine

Immagine
Paragone dimensionale con The A++ Flashlight Gallina




Dimmi che interfaccia hai... e ti dirò che frontale sei :blink7:

...Due persone che cercano una frontale semplice per correre alla sera ( per vederci sommariamente e segnalar anche la loro posizione sulle piste ciclabili ) ed il gioco è fatto : una ricerca sul web e... saputi i loro gusti... ho comprato due Petzl Tikka+ che fin da subito mi son sembrate idonee ; quanto meno nella scelta iniziale si ragiona così :roll: , poi l'uso ci dirà di più sulle varie parti costitutive e le scelte progettuali di quel modello ;) . In questa recensione ho ragionato come se fossi io l'utilizzatore ponendomi da semplice sportivo, omettendo per un attimo le cognizioni e i vari ragionamenti / argomenti che il forum incessantemente spiega, analizza e pone come interrogativo. Mettendomi in dubbio ho provato ( almeno ho cercato ) a vivere la Tikka+ con occhi nuovi, dando alla fine alcune idee e pareri in merito. Una cosa tra tutte che mi ha lasciato dibattuto in tal caso è stata l'interfaccia. Sotto, se continuerete a seguire... :14: scoprirete il perché :segreto: !





Confezione ed oggettistica a corredo :bfg9000:


Immagine
La scatola della Tikka+ in plastica trasparente è semplice e va tagliata per aprirla ( chiusa a pressofusione )

Immagine

Immagine

Immagine
Qui son presentate le indicazioni stampigliate sui cartoncini della confezione



Ecco il foglio delle istruzioni valido per più modelli :


Immagine

Immagine

Immagine




La confezione è un robusto blister di plastica trasparente termoformata con due orecchiette superiori che sono sigillate a chiuderla ( è un sistema diremmo " anti-effrazione " ) : pertanto bisogna tagliare le due orecchiette o strappare l'involucro per poter aprire il blister. Internamente troviamo la torcia adagiata in un contenitore riciclabile di cartoncino simile per materiale a quello usato per le uova, attorno ci sono vari altri cartoncini che si scombinano facilmente per permettere la raccolta differenziata. La confezione esternamente offre una bella panoramica delle caratteristiche della torcia nonché della testa della stessa e di parte della sua fascia elastica. C'è poi l'indicazione palese che la torcia ha regolazione ( " Constant Lighting " ) : pertanto l'acquirente sa se sta comprando un prodotto regolato o meno. Non si nota ( ma internamente ci sono ) le tre batterie alkaline Duracell ministilo chiuse con plastica a corredo, nonché il foglietto di istruzioni che termina il compendio dei contenuti. Questo genere di confezioni mi piace perché oltre che minimaliste offre facilità di dividere i rifiuti, sono chiaramente da intendere così visto che non sono ideate per poter riporre a seguito la torcia : si tiene al più solo il foglietto delle istruzioni e il cartoncino con le specifiche della stessa. Esternamente alle sue confezioni il Marchio francese Petzl mette poi un riepilogo schematico dei dati facilmente rintracciabile che permette di comparare facilmente vari modelli senza spendere del tempo in ricerche via web :ok: , nonché uno schema pseudo-ANSI che a conti fatti risulta veritiero come dati, a test eseguiti.





Ergonomia e funzionalitàImmagine

La Tikka+ è una frontale che per vocazione potremmo dire stia nella fascia dei modelli per il vasto pubblico sia per la scelta del tipo di celle da usarsi ( tre " AAA " in serie ) sia per l'interfaccia ( con pochi livelli ) ; il costo ( sebbene cambi da negozio a negozio ) varia dai 28 ai 40 Euro massimi ; essendoci stato un forte sconto presso una famosa catena di articoli sportivi ho acquistato due esemplari per poterli dare alle persone che dicevo.

In mano la Tikka+ si imbraccia bene e a livello di finiture è molto ben fatta : non ci sono sbavature nel taglio delle plastiche, i gusci sono perfettamente simmetrici ed esiste la possibilità di valutar la scelta di più colori ( se sono disponibili presso dove la si acquista ). Il livello di qualità dell'assemblaggio e delle plastiche è alto, non siamo di fronte alle plasticacce disoneste dei prodotti << budget >>. Essendo molto leggera si presta ad essere riposta anche in tasca senza che dia fastidio.

La fascia elastica è egregiamente ben fatta ed ogni particolare tradisce cura e ricerca sia per il tipo di materiali usati che per le cuciture ( sono spesse, ben fatte e dai punti molto ravvicinati ) : il tessuto è multicolore ed i ganci d'estensione si dimostrano robusti. La fascia sul lato ove la fronte poggia ha un disegno con morbide losanghe in rilievo utili per generare più grip come sopra già è stato accennato brevemente nelle foto.

Presso la base della testa abbiamo il già più volte collaudato sistema a quattro scatti ( pirolo seghettato con lamella flettente ) che permette di variare l'angolo della testa e pertanto la direzione in cui si dirige la luce : gli scatti sono netti ed il fissaggio cadauna posizione è sicuro. Un dentino superiore di plastica consente, a pressione, di far aprire la testa e così di accedere al vano batterie ove porre le tre ministilo già fornite. E' da segnalare l'assoluta mancanza di guarnizioni tra i bordi dei gusci di plastica che si aprono / chiudono : è inevitabile che l'acqua o la polvere entri nel vano batterie :roll: , pertanto la torcia diviene automaticamente - imho - sconsigliata per usi outdoor ove esista possibilità di acqua piovana o forte / frequente umidità ambientale e nebbia ( la Petzl in tal senso nella brochure parla di plastiche / vernici idrofughe e contatti inox, non di guarnizioni ). Potrebbero infatti scegliere un sistema semplice come è nella Streamlight Double Clutch creando una guaina a pressione come questa ( click qui ). Questo dettaglio francamente ha generato un po' di dubbi : non sarebbe costato nulla fornir anche un bordino gommato. Anche nella Black Diamond Ion già recensita tempo fa era presente lo stesso sistema costruttivo : il driver in questo ultimo caso era letteralmente affogato nella plastica, per renderlo anti-infiltrazione-d'acqua.

Le batterie si inseriscono e si estraggono facilmente, i contatti flettono bene :hicri: .




L'interfaccia ( U.I. ) così si compone : ...

La torcia ha un tasto elettronico superiore alla testa che permette di accedere a tutte le funzioni : inserite le tre celle " AAA " nella Tikka+ il led rosso farà un lampo a segnalare che il collegamento è o.k. e la torcia è pronta ad essere usata ( si possono usare pacchi di 3 celle alkaline, Lithium L92 oppure Ni-Mh ). Cliccandolo si sente una corsa abbastanza lunga che, abbinata alla gomma cedevole del gommino bianco... genera al dito una sensazione solo vaga del comando e lo stesso " click " è poco ravvisabile, così ci si deve basare più che altro sulla forza impressa ad ogni singola pressione per capire e determinare che si è chiesto qualcosa all'interruttore ; non è diciamo questa una lacuna, comunque - a livello di percezione - si dimostra imho tra le soluzioni solo di media qualità tra le tante che fin'ora ho provato. La Petzl Tikka+ ha selezionabili due fasci luminosi con diversa tinta ( uno bianco ed uno rosso, dei rispettivi led ahimé disconosco Marca e specifiche :confused0024: ) : la U.I. mantiene memoria dell'ultimo led che è stato usato, su quello infatti ricadrà nuovamente se la spegniamo e la riaccendiamo dopo un po' ( punto a favore giacché si evitano inutili abbagliamenti o il fatto di ciclare per forza i due led ). Da spenta che fosse un " click " farà accendere la torcia ( mettiamo di stare ora sul led bianco ) e, entro il terzo secondo di tempo dall' accensione, possiamo ciclare gli output in avanti ( non ha memoria in tal senso e la torcia partirà sempre di default sul " Min " ) : ogni click fa procedere dal Min al Med al Max ed infine a fine ciclo l'ultimo click spegnerà la nostra Tikka+. Già il fatto di trovarsi spenta la torcia dopo la fine ciclo è un'idea che non mi mette i brividi di gioia sapendo che è una frontale, comunque la gestione è questa. Abbiamo detto che abbiamo tre secondi di tempo per trovare dopo averla accesa il livello selezionato, quindi se dal Min procediamo verso il Med e scatta poi il terzo secondo ora la torcia lì resterà costantemente accesa. Se poi mettiamo di voler variare l'output cosa facciamo ? Se premiamo di nuovo l'interruttore purtroppo quel " click " non farà ciclare in avanti i livelli, ma spegnerà la torcia giacché siamo oltre ai 3 secondi di gestione iniziale degli Output : praticamente la torcia interpreta che dopo quel lasso di tempo un click equivalga a spegnere la torcia, non a cambiare livello. Ecco che l'utilizzatore ha solo la possibilità ( mettiamo dal livello " Med " ) di spegnere la torcia ( con un click ), poi entro i tre secondi dovrà cliccare in avanti gli Output scegliendo il livello che vorrà mantenere fisso costantemente. Questa gestione non permette, nel reale uso di routine, di aver velocità di gestione, implica il fatto che quando cerchiamo più luce per vari motivi ci tocca spegnere la torcia ciclando in fretta ( con tanti " click " ) gli output. In realtà ci sarebbe l'opzione " Boost " che ci permette di avere sempre disponibile il livello di 160 Lumens facendo semplicemente due click veloci ( anche dopo i fatidici 3 secondi avvenuti ), tuttavia... durando solo 10 secondi temporizzati... l'usabilità si dimostra abbastanza aleatoria e, passato quel breve lasso di tempo... da lì si ricadrà al livello precedente che se è troppo basso di intensità si dimostrerà insufficiente. Il Boost a dirla tutta non è un " vezzo tecnico " comunque, perché può servire. Cambiar tinta ( led ) è facile e, solo a torcia accesa, se si tiene premuto per 1 secondo costantemente il pulsante elettronico avremo il cambio led ( quello in uso si spegnerà e si accenderà l'altro ) ma anche qui - semmai avessimo opzionato il led rosso - avremo sempre i tre secondi di tempo per cambiare output ( dalla luce fissa a quella beacon - lampeggio di 3 flash al secondo ). Questa interfaccia non mi sta insomma molto a genio, rendendo la bella Tikka+ più lenta del previsto nella gestione durante l'uso routinario, a meno di considerarla una " monolivello " ove si clicca una volta all'inizio il livello prescelto, ipotizzando di usar quello per il 99% dell'uso seguente dopo la prima accensione :idea: . Non mi viene infatti in mente null'altro che l'ipotesi che, per tale interfaccia, abbiano scelto questa gestione per differenziarsi dalle altre Case Costruttrici mantenendo un loro Copyright ( ? ).

Immedesimandosi in un corridore... [walk-walk-modalità-On] ...infatti se cammino con pesi addosso ( es. : zaini ) o corro ( jogging ) con la Tikka+ ed in quel mentre tengo la mente libera non ho sempre facilità e spontaneità nel ricordarmi di ripetere n-volte i passaggi obbligatori alla gestione del cambio output, se poi mi serve per esigenza il " Boost " i due click valgon sì per vederci bene per 10 secondi di tempo, so già però che per ottenere un altro livello di luce dovrò nuovamente spegnere e ciclar la gamma degli Output. Questo secondo me è il principale scoglio di questo modello [walk-walk-modalità-Off].




Fascio Luminoso e tinta :hicri:

Parlando del led a luce bianca la tinta si attesta su un Cool White freddo ma non esasperato, diciamo sui 6.000 K. circa. Il fascio luminoso ( vedi sotto ) non è regolare ma ha forma di losanga oblunga con alcuni chiaroscuri dovuti secondo me principalmente alla doppia ottica T.I.R. internamente unita che crea riflessi ed al fatto che in tal caso - per il led bianco - non abbiamo una T.I.R. classica ma avente una superficie esterna divisa in due settori con linee parallele. In natura la geometria del fascio del led bianco non è affatto fastidiosa ed anzi perde del tutto i difetti che si vedono stando davanti ad un muro bianco. Lo spot è praticamente inesistente e lo spill è molto vivo ed abbondante soprattutto ai lati, risultando omogeneo alla vista.


Il led a luce rossa presenta la classica geometria tonda spot + spill e come larghezza è molto meno ampio della geometria offerta dal led bianco, è ben vivo ( 5 lumens ) e soprattutto senza alcun artefatto. In ambienti domestici l'allungo sta sui 7 - 8 metri di tiro mentre in outdoor siamo attorno ai 3 - 5 metri di tiro massimi. A livello di Runtime la Casa afferma che abbiamo ben 100 ore utili, il che non è poco visto che di solito sulle torce per generare luce di tinta rossa vengon usati led piccoli da 5 mm. di diametro con scarsa resa.


Ad occhio il tiro reale usando il Boost da 160 lm. è sui 35 metri di allungo circa, un poco meno con i 110 lumens del " Max ".



Immagine
Qui il fascio luminoso del led bianco ripreso alla distanza di circa 60 cm. da un muro bianco


Immagine
Qui il fascio luminoso del led rosso ripreso alla distanza di circa 60 cm. da un muro bianco



Immagine
Qui il fascio luminoso del led bianco ripreso alla distanza di circa 100 cm. da un muro con mattoni


Immagine
Qui il fascio luminoso del led rosso ripreso alla distanza di circa 100 cm. da un muro con mattoni




Qui per confronto i fasci luminosi della Spark SG-5 n.w. e della Eagletac S200c2 Warm sempre a 100 cm. dal muro con mattoni :


Immagine
Spark SG-5


Immagine
Eagletac S200c2






Valutazione dello Spill :

Presa la Tikka+ e posta su un piano alla stessa altezza della postura di quando la si ha in fronte mentre si cammina ( spot rivolto all'infinito, ovvero parallelo al piano di camminata ) è stato valutato lo spill relativamente al punto ove si poggiano i piedi e si è notato che per il led bianco parte a ca. 20 cm. dalle proprie scarpe, con un angolo di apertura sugli 160 ° ; per il led rosso abbiamo un angolo molto inferiore per ampiezza, comunque ben usabile dirigendo il fascio luminoso avanti verso terra. Anche se per la luce del led bianco c'è completa assenza di cerchi concentrici son presenti però dei lievi artefatti ( soprattutto laterali verso lo spill ) dovuti probabilmente al fatto che una lente T.I.R. va ad inquinare un poco il fascio luminoso dell'altra a causa di riflessi interni alla torcia, inoltre la complessa T.I.R. posta innanzi al led bianco ha sulla sua superficie delle linee verticali ai lati che, sebbene ampliano il fascio... creano sfumature di chiaroscuro nella luce emessa a terra. Il led rosso si comporta meglio ed la classica forma regolare tonda " spill + spot " è geometricamente rispettata alla vista, sebbene parta ( rispetto al led bianco ) più lontano dai propri piedi e vada prevalentemente direzionato verso terra entro i 3+ metri da sé se si cammina all'esterno di casa, se invece si è in ambienti domestici si ha un allungo utile di 7+ metri.





Beamshot :



Sotto alcune foto con distanza a 25+ metri che mostrano la portata del fascio e la tinta :


Immagine
Immagine diurna : alberi a 25 e 40 metri :


Immagine
Control Shot




Scatto notturno sui vari output ( in realtà le foto son più scure di quello che a percezione l'occhio notava con lo spill :roll: ) :



Immagine
Turbo 160 lm. - target oltre al salice piangente -



Immagine
110 lm.



Immagine
40 lm.





Qui abbiamo il led rosso : foto dirigendo la luce vicino a terra e poi verso l'ortensia a circa 3 metri di distanza dall'utilizzatore ( 5 metri di distanza dallo scatto )


Immagine
A terra e...

Immagine
...verso l'ortensia






Schema del Runtime ( celle AAA Ni-Mh Energizer da 1.000 mAh )


Qui abbiamo svolto la prova di Runtime dal livello " Turbo " ( 160 Lumens ) :

Immagine
( clicca )




Questi i dati citati dalla Casa :

Immagine
Click sopra




Dalla curva di scarica sopra riprodotta si nota che la regolazione a 110 lm. è ottima, inoltre esiste ( sia usando celle Ni-Mh che le Alkaline ) una lunga linea di Runtime con luce residua che dura molte ore, impostata di default per garantire un minimo output gestibile a chi avesse celle scariche ( < 10% di carica ) e non potendo cambiarle dovesse pur sempre poterci vedere un poco. Non è soluzione banale questa, peraltro è presente su molte Petzl tra cui la Strix VL recensita tempo fa.


Nella prova del Ceiling Bounce usando il luxmetro e i rilievi offerti precedentemente da altre torce di cui si conoscono i valori ANSI reali si son riscontrate - per proporzione - potenze simili a quelle citate dalla Casa nei vari livelli. Il tiro di picco del led bianco si attesta sui 920 Lux/1m. .

Interessante il dato delle 100 ore di Runtime del led rosso :segreto: .





Immagine Alcuni pareri... Immagine


Immagine


PRO Immagine
- Torcia leggera ( con vasta scelta di colori ) che ha una buona regolazione, c'è un kit per ancorarla ai caschi ( click qui )
- Finalmente una frontale che ha anche un led rosso che genera un buon output, ha buon runtime ed un fascio ottimo per geometria ( lente T.I.R. sfaccettata )
- Linee gradevoli, personali e finiture al top di qualità per la fascia elastica


CONTRO Immagine
- Interfaccia un po' ostica nella modalità di gestione degli output ( si obbliga l'utente a spegnere la torcia per riselezionare l'output, in fretta )
- Manca la guarnizione per il vano batterie : l' IPX-4 è un po' pochino per usi pratici vòlti all'outdoor ( qui comunque danno una spiegazione delle loro scelte - click - ; ho poi scritto loro una mail ( servizio qui - click - ) chiedendo se la Tikka+ sopporti l'acqua, o meno : vedremo in futuro le risposte )
- Tastino elettronico con gomma morbida cedevole dalla " lunga " escursione : per i miei gusti non offre un ottimo feedback alle dita


Per il fattore " costo "... un po' tutto ciò fa variare la sua posizione a seconda dei casi ( -pro o -contro :?: ).






Considerazioni Finali :oldman:

Luci e ombre costellano secondo me le scelte costruttive di questa frontale, ponendosi essa come prodotto migliorabile su alcuni punti. Quello che mi piacerebbe vedere, particolarmente tra altri fattori è l'assenza della tempistica " 3 secondi " che crea non pochi ritardi nella gestione degli output.





Spero che questa recensione vi sia piaciuta Immagine







Ne discutiamo qui. Immagine

_________________
...Sentire la luce scorrere nelle proprie vene...


Top
 Profilo  
 
http://www.miboxer.com/
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
protezione civile 45500

CRI Terremoto




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010