Caratteristiche dei led

Parliamo qui di torce Inc e Led
Rispondi
Avatar utente
Blux
Messaggi: 1738
Iscritto il: 24/02/2011, 23:37

Caratteristiche dei led

Messaggio da Blux » 05/04/2011, 3:15

Le caratteristiche dei vari led legate alle torce possono essere analizzate tenendo presente queste principali caratteristiche.

1) La classe di efficienza (Q3, Q4, Q5, R2, R3,R 4, R5,S2, S3 ecc)
2)Il loro formato dimensionale.(XR-E, XP-E, XP-G ecc)
3)Tinta/bin legata alla temperatura colore(7B warm white, 4C neutral white, 1A cool white ecc)
4) Indice resa cromatica(CRI)


Tramite la classe di efficienza dei led possiamo farci un idea sulla quantita' di lumen che eroghera' una torcia.
A parita' di corrente assorbita per esempio possiamo osservare che un led R5 eroghera' all'incirca il 7% di lumen in piu' di un R4.
Quindi per fare un altro esempio il nuovissimo led S2 a parita' di correte assorbita eroghera' circa il 42% di lumen in piu' rispetto a un led Q4.

Per non rischiare di essere approssimativi bisogna prestare una particolare attenzione al formato dei led (XR-E, XP-E, XP-G ecc)
Infatti ognuno di questo formati CREE ha delle caratteristiche dimensionali uniche che ci daranno un idea sul modo in cui il fascio luminoso verra' erogato.

Per prima cosa inserisco delle foto per valutare visivamente alcuni di questi formati.
Immagine
Immagine
Solitamente a parita' di riflettore un torcia con un led nel formato XR-E tira piu' lontano di una torcia con un led nel formato XP-E, ma quest'ultimo a suo favore generalmente oltre ad emettere un fascio piu' pulito senza i classici anelli CREE caratteristici del formato XR-E, emette notoriamente un fascio piu' flood.
Se poi esaminiamo un torcia con un led nel formato XP-G a parita'
di riflettore possiamo notare che non e' certamente un led molto adatto per una thrower. Tira decisamente meno lontano di un XR-E-XP-E ma a suo favore possiede un fascio notoriamente piu' flood e pulito, generalmente con uno spill piu' ampio, ma con uno spot meno intenso e concentrato.
Spot
Immagine
Spill
Immagine

Ma purtroppo se questo XP-G viene associato ad un riflettore liscio non ottimamente progettato per questo formato e' possibile ritrovarsi nel fascio il cosiddetto donut hole, cioe' quel piccolo buchino scuro al centro dello spot molto odiato dai vari appassionati.
Donut hole
Immagine

Immagine
Se esaminiamo in modo dettagliato un XR-E e un XP-G possiamo notare
che il largo die in silicio del formato XP-G emette un fascio più ampio rispetto allo XR-E, quindi risulta evidente che non e' ottimale per proiettare in modo concentrato il fascio di luce .
Per questo motivo una torcia dotata di un led Q5/R2 XR-E a parita' di riflettore pur erogando a parita' di corrente meno lumen di un R4/R5 XP-G tira decisamente piu' lontano di quest'ultimo.
Basta dare un occhiata alla Tiablo A9 Q5 XR-E o la Deerelight DBS R2 XR-E che che pur erogando meno lumen rispetto alle nuove versioni dotate di led XP-G R5 rimangono decisamente ancora oggi un punto di riferimento nel panorama delle torce tattiche thrower.
Senza contare che il formato XP-G non e' molto adatto perfino con le lente asferiche di quest'ultime.
Se proprio devo essere sincero avrei preferito che prima dei nuovissimi XP-G S2 la Cree avesse tirato fuori degli R4-R5 nel formato XP-E o ancora meglio nel formato XR-E.
E' abbastanza frustrante che ai giorni nostri le migliori torce tattiche Top Thrower adottino ancora i classici XR-E Q5/R2 visto che il formato XP-G non e' molto compatibile con questa categoria di torce, almeno che non vengano usati dei riflettori molto ampi e profondi che purtroppo ne aumentano le dimensioni.


I vari led in circolazione hanno un Tinta/bin legata alla temperatura colore che generalmente puo' essere classificata in queste 3 categorie.
Warm White(3,700 - 2,600 Kelvin)
Neutral White(5000 - 3700 Kelvin)
Cool White (>5000 Kelvin )

Immagine
Immagine
Immagine

Secondo il mio parere le tinte cool white sono ottime nell'utilizzo urbano visto che gli edifici e i muri bianchi delle nostre citta' si sposano perfettamente con questa particolare tinta.In piu' apprezzo questa tinta anche nelle torce top thower visto che quando illumino un obbiettivo ad oltre 200 metri in alcuni casi l'ultimo dei miei pensieri e' proprio la tinta.
Mentre le tinte warm white e le neutral white le preferisco senza alcun dubbio alle tinte cool white in outdoor proprio perche' la percezione dei colori con queste temperature di colore risulta molto piu' naturale e' gradevole. Secondo la mia personale esperienza considero le tinte neutral white un ottimo compromesso per un utilizzo generale, sia in citta' che in outdoor.
In oltre noto che impegnarsi in una lettura notturna con una tinta cool white mi causa un leggero disagio, comune anche a molti altri appassionati visto che in alcuni casi si sono lamentati anche di alcuni mal di testa..In poche parole la ritengo una tinta molto performante e rilassante.
Da un po' di tempo ci tengo a sottolineare che sono diventato un patito delle tinte warm white proprio perche' emettono una luce talmente naturale che permette di distinguere i colori degli oggetti, della vegetazione e degli animali con una percezione davvero straordinaria specialmente considerando che generalmente hanno un indice di resa cromatica piu' elevato delle tinte cool e neutral white.
Poi de gustibus.
Ci mancherebbe ;)


Da un po di tempo moltissimi appassionati oltre alla temperatura colore nei led specialmente in outdoor hanno cominciato a tenere in considerazione anche l'indice di resa cromatica(CRI) visto che quasi tutti i led purtroppo in questo parametro non eccellono.
Fortunatamente le varie aziende stanno venendo incontro ai vari appassionati importando sul mercato dei particolari led con un CRI molto elevato(High CRI).
Per prima cosa ci tengo a precisare che l'indice di resa cromatica(CRI) non e' strettamente correlato alla temperatura colore(K), per cui e' possibile trovare anche dei led cool white con un CRI superiore perfino a dei led neutral white o warm white.

Generalmente i led CREE hanno un CRI:
Immagine
Naturalmente non avrebbe tanto senso un led high CRI con una temperatura colore troppo elevata(cool white) visto che comunemente con le le tinte neutral-white/warm white la profondita', nonche' la percezione dei colori risulta molto piu' naturale e' gradevole.
Infatti per fare un esempio reputo ideale la temperatura colore del led ssc p4 cdella Ra clicky high CRI(CRI 93-3700K) per cui sarei estremamente felice che questi particolari led vengano diffusi in futuro in molte altre torce.

Spero che questo thread venga utilizzato per raccogliere dati tecnici, esposizioni e considerazioni personali senza sfociare eccessivamente nell'OT, visto che considero questo argomento molto interessante specialmente per i neofiti.
Ultima modifica di Blux il 30/11/2012, 3:55, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
PIETRO
Messaggi: 50
Iscritto il: 16/03/2011, 16:57

Re: Caratteristiche dei led................

Messaggio da PIETRO » 05/04/2011, 11:29

Blux infiniti ringraziamenti per i chiarimenti che ci hai fornito, da neofita prenderò appunti affinchè io possa essere, in un certo qual modo, edotto sull'argomento, ti sembrerà strano, ma per me che ho comperato delle torce solo vedendoli in negozio è già un grande passo avanti.

Grazie Pietro
Ultima modifica di PIETRO il 14/04/2011, 18:03, modificato 1 volta in totale.

Torch65
Messaggi: 4372
Iscritto il: 24/02/2011, 15:00

Re: Caratteristiche dei led................

Messaggio da Torch65 » 05/04/2011, 12:29

Bel fatto Blux!

Vedo che anche tu come me sei indignato non poco per come la Cree sta portando avanti l'evoluzione dei led. :evil:
Io lascerei perdere il formato XR-E per via della sua forma comprensiva di "cupola" ingombrante che mal si adatta alle parabole anche da un puntodi vista estetico. Però il formato XP-E è un vero peccato che non venga sviluppato con le attuali classe d'efficienza energetica. Un R5 XP-E "sparerebbe" tanta luce in più di un Q5 e questo le consentirebbe di equagliarne il tiro.

Pulsar
Messaggi: 347
Iscritto il: 28/02/2011, 18:43
Località: Emilia Romagna

Re: Caratteristiche dei led................

Messaggio da Pulsar » 05/04/2011, 18:11

Solo un errore: la temperatura non si indica in °K ma solo in K...c'è un "gradi" di troppo... ;)

Per il resto ottima spiegazione ;)

Avatar utente
Hakyru
Messaggi: 2537
Iscritto il: 24/02/2011, 18:55
Località: Porto San Giorgio

Re: Caratteristiche dei led................

Messaggio da Hakyru » 05/04/2011, 19:25

Grazie Blux :D
Consiglierei di mettere questo thread in rilievo,sarebbe un vero peccato andarlo a cercare ogni volta. ;)

Avatar utente
stepep
Messaggi: 1246
Iscritto il: 24/02/2011, 15:23
Località: Ascoli Piceno

Re: Caratteristiche dei led................

Messaggio da stepep » 05/04/2011, 20:02

Hakyru ha scritto:Grazie Blux :D
Consiglierei di mettere questo thread in rilievo,sarebbe un vero peccato andarlo a cercare ogni volta. ;)
Quoto ;)
O vieni con una soluzione o fai parte del problema

wonwuster
Messaggi: 3609
Iscritto il: 24/02/2011, 14:50

Re: Caratteristiche dei led................

Messaggio da wonwuster » 05/04/2011, 20:08

ottimo thread Blux! l'ho messo in evidenza e modificato il titolo togliendo i millemila puntini.!;)

Avatar utente
Blux
Messaggi: 1738
Iscritto il: 24/02/2011, 23:37

Re: Caratteristiche dei led................

Messaggio da Blux » 06/04/2011, 1:52

Vi ringrazio ragazzi :)
E' un piacere contribuire alla crescita del nuovo forum ;)
L'argomento e' molto vasto quindi anche se sono stato abbastanza sintetico esprimendo anche alcune mie opinioni personali sono certo di aver fatto il mio dovere.
In fondo e' anche grazie a tutta la comunita' del vecchio forum che adesso si e' trasferita in questa nuova piattaforma che ho arricchito la mia cultura personale.

Torch65 ha scritto:Bel fatto Blux!

Vedo che anche tu come me sei indignato non poco per come la Cree sta portando avanti l'evoluzione dei led. :evil:
Io lascerei perdere il formato XR-E per via della sua forma comprensiva di "cupola" ingombrante che mal si adatta alle parabole anche da un puntodi vista estetico. Però il formato XP-E è un vero peccato che non venga sviluppato con le attuali classe d'efficienza energetica. Un R5 XP-E "sparerebbe" tanta luce in più di un Q5 XR-E e questo le consentirebbe di equagliarne il tiro.

Rispetto le tue opinioni Torch, infatti sia per il throw che per il fascio pulito apprezzo molto il formato XP-E sicuramente molto versatile e' ben concepito, ma ancora adesso ti posso assicurare che rimango sbalordito dal throw pazzesco unito allo spot molto concentrato che riesce ad erogare un semplice datato XR-E Q5 inserito in un riflettore ben studiato.

Dimenticavo.
Ti raccomando Torch, la prossima volta ricordati di specificare il formato del Q5 a cui ti riferivi. Questa raccomandazione la rivolgo gentilmente anche al tutto il resto del forum visto che in modo errato in moltissime occasioni quando ci si riferisce ad un led qualcuno si dimentica(o magari in buona fede non lo specifica perche' non ne e' a conoscenza) di specificare il suo formato rischiando di essere approssimativi e di confondere le idee ai neofiti ;)
Per colpa di queste mancate specificazioni ho notato che in alcuni casi si e' venuta a creare molta confusione nel forum, infatti quando ero un neofita ricordo di aver provato personalmente questa confusione.
Pulsar ha scritto:Solo un errore: la temperatura non si indica in °K ma solo in K...c'è un "gradi" di troppo... ;)

Per il resto ottima spiegazione ;)
Grazie per la correzione Pulsar.
Sei un vero intenditore ;)
Sinceramente pensavo che si potessero usare tutti i due simboli.
Visto che comunemente anche ai giorni nostri, in modo errato la definizione grado viene ancora associata alla temperatura Kelvin, non ero a conoscenza che dopo la Conferenza generale dei pesi e delle misure del 1967 la temperatura della scala assoluta espressa in °Kelvin venne modificata semplicemente con il simbolo K.

wonwuster ha scritto:ottimo thread Blux! l'ho messo in evidenza e modificato il titolo togliendo i millemila puntini.!;)
Ti ringrazio.
Hai fatto benissimo a modificare il titolo visto che evidentemente ho messo qualche puntino di troppo :lol:

Avatar utente
mefistofele86
Messaggi: 1531
Iscritto il: 26/02/2011, 11:53

Re: Caratteristiche dei led

Messaggio da mefistofele86 » 06/04/2011, 13:36

Ripropongo un mio vecchio intervento
Questo produttore (CREE) nomina i suoi led in maniera precisa.
Le prime due lettere indicano il package del led, ovvero il modo in cui viene "confezionato" il die. ( xr-e / xp-e / mc-e / xp-g )
La terza lettera ci da informazioni sul die, ovvero la superficie che concretamente emette luce. Quindi i vari xr-e / mc-e / xp-e ad esempio sono accomunati dal die.
Successivamente troviamo il gruppo cui appartiene un led e mi riferisco alle sigle Q5, R2, R4, R5, S2 ecc ecc. Ebbene questa formula (lettera+numero) indica l'efficienza del led, ovvero quanti lumens produce (minimo e massimo) a 350ma.
Un moderno led appartenente al gruppo R5 produce da un minimo di 139 ad un massimo di 148 lumens a 350ma.

Il fatto che un led R2 tiri più lontano di un R5 non è dovuto al gruppo (R5 vs R2) bensì al die. Il die E ha una superficie MINORE del die G e quindi si riesce a focalizzare meglio la luce.

Il bin di un led è un codice che racconta un po' tutto del led ma i produttori di torce raramente concedono specifiche in tal senso..

Poi ci sono gli altri produttori: Ssc, Osram, Luminus.. ed ognuno usa una sua nomenclatura.

Comunque oltre all'efficienza di un led bisogna stare attenti anche a quella dell'elettronica. Questo si può valutare misurando autonomia e potenza ed è più complicato.
Vorrei fare una riflessione. Come avete già detto, i led moderni sono sempre più grandi ed è sempre più difficile mettere a fuoco il fascio. Ad onor del vero il led XM-L è un passo avanti rispetto al vecchio mc-e ma anche rispetto al SST50. Anche il led XP-G pilotato al massimo, in riflettori generosi, si comporta molto bene.
Il problema investe soprattutto le EDC che per loro natura hanno dimensioni limitate e riflettori altrettanto piccini.
A me le piccole thrower piacciono molto e vorrei tanto che i produttori tornino a produrre led adatti allo scopo.
Attualmente è disponibile il ed XP-E R3 ma è stato proposto in piena epoca XP-G e nessun produttore ha pensato di usarlo per creare una EDC thrower.
Morale? Spero che rimpiccioliscano i led in futuro :D
:)

Stewk
Messaggi: 138
Iscritto il: 17/03/2011, 14:55

Re: Caratteristiche dei led

Messaggio da Stewk » 08/04/2011, 1:46

Condivido l'osservazione sul fatto che i nuovi led meno si adattano alle parabole di ridotte dimensioni per fornire profondità di illuminazione. Tuttavia onestamente non sento proprio la mancanza dei led più piccoli. Una torcia con parabola di dimensioni eccessivamente ridotte (vedi il mercato edc) è notoriamente meno adatta a fornire "tiro" , ma esistono torce di dimensioni medie che con gli xpg non mi sembra siano piazzate tanto male da questo punto di vista. Basta forse semplicemente accettare il fatto che cercare gittata su una piccola torcia è come voler mettere il motore di una ferrari su una 500: pur con lo stesso motore non potrà mai essere veloce come una ferrari originale perchè il telaio di quest'ultima è ad un livello decisamente superiore. Quando comprai la mia Olight M20 con l'xre r2 avevo l'intento di avere una torcia con migliore gittata. Dopo averla comprata mi resi conto che il prezzo da pagare per illuminare a distanza era quello di avere un fascio con diversi difetti e uno spot ridottissimo e luminosissimo che vi assicuro rendeva più difficoltoso ogni altro tipo di utilizzo tranne che quello di divertirsi a sparar luce lontano. Devo dire inoltre che anche nell'uso tattico l'individuazione di una minaccia con questo tipo di torcia deve prevedere una distanza notevole dal soggetto visto che a 10 metri distanza si riesce ad illuminare giusto la testa di una persona. Ecco perchè nelle mie passeggiate notturne in luoghi in cui era meglio non fidarsi troppo del prossimo ho sempre preferito utiizzare la mia surefire e2dl, non tanto perchè è migliore dal punto di vista qualitativo, quanto piuttosto per la maggiore apertura del fascio nonostante non arrivi a coprire la stessa distanza dell'altro.
Trovo pertanto che gli ultimi led abbiano contribuito a dare una proporzione più "normale" all''hotspot, consentendo una migliore distinzione fra quello che è una torcia da quello che è un laser. Io credo che Cree, con i suoi ultimi led, stia semplicemente andando incontro a quelle che reputa le più probabili necessità degli utilizzatori. Poi per il resto il "cannone" che spara a 500 metri lo voglio anche io perchè mi piace molto, ma non lo cerco necessariamente tra le comuni edc le cui funzioni principali dovrebbero essere anche altre. Con questo intervento ho voluto solo ribadire che non trovo così deleterio l'avvenuto ingrandimento della superficie del led.
Nel contempo rispetto tutti i pareri dei colleghi del forum che ovviamente possono avere esigenze anche diverse dalle mie ;)

Rispondi